Una brutta tragedia si è verificata nella giornata di oggi a Castelveccana, in provincia di Varese, dove un giovane di 17 anni originario del Togo è deceduto in seguito ad un tuffo nel Lago Maggiore, uno dei laghi più grandi d'Italia. Il ragazzo si è tuffato da una vecchia fornace, la zona in cui è avvenuto il dramma è nota infatti con il nome di fornaci di Caldè. A quanto pare il ragazzo non sapeva nuotare, ma certamente nessuno si aspettava che quella che doveva essere una giornata di divertimento e spensieratezza presto si sarebbe trasformata in tragedia.

Quando il minore si è tuffato non è più riuscito a riemergere in superficie, a quel punto sono scattati immediatamente i soccorsi, chiamati dagli stessi amici con cui si trovava sul posto.

Ritrovato sul fondo del lago

Sul luogo del fatto di cronaca sono immediatamente intervenuti i Vigili del Fuoco, nucleo sommozzatori, che hanno cominciato a perlustrare la zona. Nel frattempo è giunto anche un elicottero "Drago 82" dando man forte ai colleghi già intervenuti sul posto.

Un gommone dei carabinieri ha invece perlustrato le acque. Dopo diverso tempo i sommozzatori hanno trovato sul fondale il corpo esanime del ragazzo, precisamente a circa 10 metri di profondità. Purtroppo per lui non c'era più niente da fare: la vittima abitava a Cocquio Trevisago insieme alla sua famiglia. I congiunti sono stati ovviamente avvisati del dramma, rimanendo sotto choc per quanto gli dicevano le autorità.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Tutti i ragazzi avevano tra i 16 e i 17 anni, quindi erano coetanei del giovane deceduto, e pare che andassero tutti insieme a scuola. Il ragazzo questa mattina si è gettato per ultimo nel lago, ma veramente nessuno pensava che non riuscisse nemmeno a riemergere.

Un punto particolare dello specchio d'acqua

Dove si è tuffato il ragazzo è tra l'altro un punto abbastanza particolare di tutto il Lago Maggiore.

Infatti, proprio in località fornaci di Caldè, i fondali si dispongono a gradini, e poco dopo la profondità diventa davvero notevole. Non è la prima tragedia del genere che si verifica nella zona, in quanto pochi giorni fa un ragazzo perse la vita ad Arona, località situata sempre sullo stesso lago, luogo del dramma odierno. La vittima in quel caso aveva solo 15 anni. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere le reali cause del decesso del giovane 17enne del Togo.

Drammi simili purtroppo accadono spesso, specialmente durante la stagione estiva, e le cause sono sempre le più disparate: c'è infatti chi si tuffa in acqua subito dopo aver mangiato, oppure c'è chi muore ad esempio di ipotermia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto