Sono occorse ben tre ore ieri per ripristinare la corrente a New York a seguito di un black-out che ha colpito il centro della città. Nel frattempo, ben 72mila persone sono rimaste al buio. Il sindaco de Blasio ha spiegato che si è trattato di un problema tecnico. Oltre alla preoccupazione, i problemi concreti si sono avuti sulle linee ferroviarie e della metropolitana, mentre il traffico è andato in tilt. In molti sono rimasti anche bloccati negli ascensori.

Pubblicità
Pubblicità

New York al buio

Persone, aziende, grattacieli e linee della metropolitana. Tutto si è fermato ed è rimasto al buio. Ben 72mila persone si sono ritrovate senza corrente elettrica per tre lunghe ore, durante le quali il traffico è impazzito. Il sindaco Bill De Blasio ha poi spiegato che si sarebbe trattato soltanto di un guasto tecnico. Una volta riparato, la luce è tornata ad invadere la città come sempre.

Pubblicità

Il fatto, però, si è verificato in una giornata non comune, il che ha aumentato il livello di preoccupazione. Ieri, infatti, la città era particolarmente affollata: infatti ogni 13 luglio moltissime persone vanno a New York per vedere il fenomeno detto Manhattanhenge. Esso avviene appunto una volta l'anno, quando il sole al tramonto si allinea alla perfezione con le strade dei grattacieli di Midtown. Proprio al tramonto si è verificato il blackout, con migliaia di persone per le strade e un traffico che subito è andato in tilt.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scienza

Andrew Cuomo, il governatore dello stato, per prevenire ulteriori problemi si è trovato costretto a inviare la Guardia Nazionale.

Lo stesso problema avvenne anche lo stesso giorno del 1977

Le zone maggiormente interessate dal guasto sono state quelle dell'Upper West Side e di Midtown. Per questo, moltissimi luoghi iconici sono rimasti all'oscurità, come ad esempio la celebre insegna del Radio City Music Hall, l'Empire State Building e Times Square.

Al Madison Square Garden stava invece per avere inizio il concerto di Jennifer Lopez, e a causa del problema gli organizzatori sono stati costretti ad evacuare migliaia di persone dalla zona.

Il blackout ha avuto un andamento progressivo. Prima ha coinvolto circa 40mila persone, poi si è allargato a 61mila, sino a prendere larga parte della metropoli, e coinvolgendo quindi 72mila persone. In molti sono rimasti bloccati negli ascensori dei grattacieli.

Pubblicità

Ciò che sorprende però è una curiosa coincidenza. Nello stesso giorno (13 luglio) del 1977 era accaduta la medesima cosa. Allora fu l'intera città di New York a rimanere al buio, escludendo parte del Queens, e la durata del guasto fu di diverse ore in più rispetto a ieri.

L'ultima mancanza di corrente rilevante in città invece si era verificata nel 2003, quando Midtown e la parte sud di Manhattan rimasero senza elettricità.

Pubblicità

In quell'occasione piombarono nel buio anche Wall Street e il Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto