Una terribile tragedia si è verificata ieri pomeriggio, 18 ottobre, nelle campagne di Melendugno, nel leccese, dove un 67enne originario di Calimera, Paolo Pascali, è morto dopo che la motosega con la quale stava potando gli ulivi della sua campagna gli è scivolata di mano. Per l'uomo non c'è stato nulla da fare, in quanto l'attrezzo gli ha tagliato letteralmente il polso sinistro, tranciando l'arteria radiale.

Una ferita gravissima quindi, che ha fatto perdere all'uomo molto sangue. A ritrovarlo ormai esanime è stata sua moglie, che ormai non lo vedeva tornare. I soccorritori si sono immediatamente fiondati sul luogo del grave fatto di cronaca: i sanitari del 118 non hanno potuto far altro che constatare il decesso della vittima.

Indagini in corso

La dinamica dell'incidente è comunque ancora tutta da chiarire con maggior precisione.

Sul caso stanno indagando i carabinieri della compagnia della locale stazione, in collaborazione con i colleghi di Calimera. Quel che è certo è che il dramma è avvenuto in una delle proprietà dell'uomo. Come abbia fatto l'attrezzo a sfuggirgli di mano, ancora non è dato sapere. Si è trattato, purtroppo, di una tragica fatalità. Ieri sembrava un pomeriggio qualunque, e l'uomo, visto anche la bella giornata, aveva deciso di recarsi presso il suo fondo agricolo per curare le sue piante, poi però all'improvviso qualcosa non è andato per il verso giusto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

In Puglia, questo è proprio il periodo in cui gli alberi di ulivo vengono potati. Si tratta di un'operazione normalissima, che di norma non è pericolosa: la stessa si può effettuare usando delle forbici, oppure, per tranciare i rami più grossi, si può usare proprio la motosega. Purtroppo, ieri pomeriggio, l'uomo era da solo in campagna, e per questo forse è passato troppo tempo prima che la vittima potesse essere soccorsa.

La comunità di Calimera sconvolta dal dramma

Calimera è un piccolo paesino della cosiddetta "grecia salentina", una zona dove ancora attualmente si parla un'antica lingua conosciuta come "grico". Proprio di qui, come già detto, era originario Pascali. La notizia del suo decesso e dell'avvenuta tragedia si è diffusa in pochissimo tempo in paese, destando sgomento tra gli abitanti del piccolo centro salentino.

Molto probabilmente, nelle prossime, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori particolari su questo assurdo episodio, che sta facendo ancora parlare l'intera provincia. Purtroppo non è la prima tragedia simile che si verifica nel nostro Paese: ogni anno molte persone rimangono uccise mentre eseguono i lavori più disparati, anche per proprio conto. Il fondo in cui ieri è accaduto il dramma si trova in contrada "Le Rute".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto