Ad Ascoli Piceno, la notte di Capodanno ha avuto un tragico risvolto: un ragazzo di 26 anni ha perso la vita per fermare un incendio. È stato pesante anche il bilancio nel casertano, dove ad Aversa un 19enne è stato colpito da un proiettile vagante e ci sono stati altri feriti a causa dei petardi. Inoltre, a Napoli e provincia si sono registrati 12 feriti in città e 26 nell'area metropolitana.

Incidenti a Capodanno: giovane muore ad Ascoli Piceno, cadendo per fermare un incendio

Quella del Capodanno 2020 è stata una notte drammatica ad Ascoli Piceno.

Nel corso dei festeggiamenti per l'arrivo del nuovo anno un ragazzo di 26 anni ha perso la vita cadendo a Colle San Marco. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, alcuni fuochi d'artificio lanciati allo scoccare della mezzanotte avrebbero provocato un principio di incendio in una sterpaglia. Il giovane avrebbe cercato di intervenire per evitare che le fiamme si propagassero, ma sarebbe caduto in un fosso di almeno 50 metri, in una zona impervia. I soccorsi sono stati chiamati immediatamente e i Vigili del Fuoco con i sanitari del 118 sono intervenuti raggiungendo il ragazzo con difficoltà.

Nonostante i tentativi di rianimazione, però, per lui non c'è stato niente da fare. Il 19 era in arresto cardiaco ed il suo decesso è stato dichiarato intorno all' 1:50.

Ulteriori incidenti della notte del Capodanno 2020 si sono registrati anche in altre parti d'Italia: nel casertano, al momento si registrano 3 feriti. Ad Aversa, il più grave: un ragazzo di 19 anni è stato colpito all'addome da un proiettile vagante, ma fortunatamente non è in pericolo di vita.

Altri tre incidenti si sono verificati a Maddaloni e a San Nicola La Strada dove due persone sono finite in ospedale a causa dell'esplosione di petardi. A Napoli e provincia le Forze dell'Ordine hanno registrato 38 casi di ferite dovute all'esplosione dei botti. Fortunatamente nessun ferito è in pericolo di vita.

Botti di Capodanno: diversi feriti nel napoletano ed in Puglia, nessuno è in pericolo di vita

A Canosa di Puglia sono in corso le indagini per stabilire le dinamiche di un incidente che è costato la lesione di un occhio ad un giovane portato in ospedale in codice giallo, a causa di un petardo. Nel capoluogo pugliese, invece, il balcone di una palazzina del quartiere libertà ha preso fuoco, senza gravi conseguenze grazie all'intervento dei Vigili del Fuoco.

A Venezia, invece, gli agenti hanno fermato un uomo, probabilmente un turista, che ha fatto partire dei grossi botti in piazza San Marco dove vige il divieto di simili festeggiamenti.

Per lui sarà disposto il foglio di via dalla città.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!