Una brutta aggressione è avvenuta la notte di Capodanno a Milano, precisamente in via Emilio Gola, nei pressi di Porta Ticinese, dove una squadra di Vigili del Fuoco è stata aggredita da un gruppo di soggetti che erano visibilmente in preda ai fumi dell'alcol. Secondo quanto riporta la stampa locale, pare che i pompieri fossero impegnati nello spegnimento di un rogo per strada partito da alcune scatole di botti lasciate sulla carreggiata insieme a buste di rifiuti. All'improvviso i professionisti sono stati accerchiati dai balordi e dagli scherni si è passati presto al lancio di bottiglie contro gli stessi pompieri.

I Vigili del Fuoco, per questo, non hanno potuto svolgere per bene il loro lavoro. Non si esclude che la vicenda possa avere ripercussioni giudiziarie.

Chiamata la Polizia

Nei momenti successivi all'aggressione, sul luogo del fatto di cronaca sono giunte due volanti della Polizia di Stato: gli agenti hanno cercato di capire subito quanto fosse successo. Nel frattempo i malintenzionati si erano già dileguati. Gli inquirenti vogliono davvero vederci chiaro. Inoltre, secondo quanto riferisce la testata giornalistica locale online, Milano Today, pare che gli aggressori abbiano anche rubato la chiave dell'autopompa.

La notizia di quanto successo in via Gola ha fatto immediatamente il giro dell'intero capoluogo lombardo, destando sconcerto tra i tanti milanesi che, come tutti gli italiani, ieri sera si erano riuniti per aspettare lo scoccare del nuovo decennio. L'incendio, nei pressi di Porta Ticinese, ha interessato anche alcuni sacchi della spazzatura. Oltre al fastidio provocato da questi soggetti, fortunatamente non ci sono state altre conseguenze.

Rogo spento da un'altra autopompa

A spegnere le fiamme ci hanno poi pensato i pompieri di un'altra autopompa chiamata appositamente. Questi ultimi hanno aiutato i loro colleghi, i quali erano ancora visibilmente scossi da quanto avvenuto. Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, si potranno conoscere ulteriori particolari su questo assurdo episodio che deve essere ancora chiarito con precisione.

Quando accaduto in via Gola non è certo l'unico episodio violento accaduto nella notte appena trascorsa a Milano, in quanto in via Mecenate un 23enne è stato preso a bottigliate nel corso di una rissa e adesso versa in gravissime condizioni all'ospedale: dalle prime indiscrezioni che giungono dalla Lombardia la vittima rischia anche la vita. Tutto sarebbe accaduto dopo le 5:00 di mattina e non sono ancora note le cause che hanno portato all'alterco.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!