Tragico incidente stradale nella città di Torino, avvenuto oggi, martedì 7 aprile, intorno alle 8:30. Massimiliano Taddeo, maresciallo 45enne dell'esercito in forza nella Brigata Alpina Taurinense, è deceduto sul colpo in seguito a uno scontro avvenuto con un'auto, mentre era in sella alla sua moto. L'uomo si stava recando a lavoro, nell'ultimo periodo era in servizio presso la sala operativa della Protezione Civile della regione Piemonte, nell'Unità di Crisi, nell'ambito dell'emergenza sanitaria che sta coinvolgendo l'intero Paese. Massimiliano Taddeo lascia la moglie e due figlie.

Massimiliano Taddeo, deceduto sul colpo a causa del tremendo impatto

Un terribile incidente ha spezzato la giovane vita di Massimiliano Taddeo, maresciallo dell'esercito, in forza nella Brigata Alpina Taurinense, di 45 anni. Nella mattinata di oggi martedì 7 aprile, intorno alle 8:30, l'uomo è rimasto coinvolto in uno scontro in corso Ferrucci, angolo corso Mediteranno. A bordo della sua moto, una Ktm, si è scontrato con una Mini Clubman condotta da una ragazza di 26 anni. Il maresciallo, purtroppo, è deceduto sul colpo. La conducente della macchina, invece, non ha riportato ferite, ma ad ogni modo è stata trasportata presso il Pronto soccorso dell'ospedale Mauriziano in evidente stato di shock.

Sul luogo dell'incidente sono intervenuti la polizia locale, i vigili del fuoco e l'équipe medica del 118. In base a una prima ricostruzione fatta proprio dalla polizia locale, Massimiliano Taddeo, in sella alla sua moto, stava percorrendo corso Mediterraneo, in direzione largo Orbassano. Nell'incrocio con corso Ferrucci è avvenuto il tremendo impatto con la Mini Clubman, che da corso Mediterraneo stava svoltando proprio verso corso Ferrucci.

A causa dello scontro con l'auto l'uomo, molto probabilmente, è stato sbalzato dalla sua moto e avrebbe fatto un volo sull'asfalto di circa dieci metri.

In servizio presso la Protezione Civile piemontese

Il maresciallo Massimiliano Taddeo, attualmente, stava prestando servizio presso la sala operativa della Protezione Civile della regione Piemonte (a Torino), nell'ambito dell'Unità di Crisi per l'emergenza sanitaria in corso nel nostro Paese.

L'incidente è avvenuto proprio nel momento in cui si stava recando a lavoro per prestare servizio. Il capo di Stato Maggiore dell'esercito, Salvatore Farina, ha espresso profondo cordoglio per il decesso prematuro del maresciallo. L'esercito ha avviato tutte le procedure necessarie per offrire alla famiglia del giovane tutto il supporto necessario in questo momento di grande dolore. L'uomo lascia la moglie e due figlie.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!