Appena sveglie, le due bambine sono scese al piano di sotto per cercare i genitori. Giunte in salotto, hanno fatto la drammatica scoperta: la madre giaceva sul divano, ormai priva di vita. Accanto a lei c’era il compagno, in stato di incoscienza. La tragedia familiare si è svolta nella tarda mattinata di martedì 11 agosto in una villetta di Castronno, in provincia di Varese. La mamma delle bimbe è Elena Gambino, 48 anni, mentre il compagno, Gianluca Macchi, di 45 anni è sopravvissuto solo per qualche altra ora a quella che per i carabinieri sembrerebbe un’overdose per un mix letale di sostanze, che probabilmente avevano fatto effetto già nella serata di lunedì.

A fare la drammatica scoperta sono state le due figlie minorenni della donna, una di 12 anni avuta da una precedente relazione e l’altra di otto, nata proprio dal legame della 48enne con l’uomo che è stato trovato esanime con lei.

Le due bambine, dopo aver trovato la madre priva di vita, hanno dato l’allarme

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, a dare l’allarme sarebbero state proprio le due bambine, subito dopo aver trovato i genitori in salotto. La più grande avrebbe telefonato al 118 chiedendo aiuto: dopo pochi minuti sono giunte nell’abitazione di via Cavour un’auto-medica e diverse ambulanze. Il personale sanitario si è subito reso conto che per la madre non c’era più nulla da fare, mentre il compagno respirava ancora: l’uomo è stato intubato e trasportato d’urgenza presso il pronto soccorso dell’ospedale di Circolo di Varese, dov’è arrivato in condizioni critiche.

Il paziente è stato trasferito in terapia intensiva, ma il quadro clinico è ulteriormente peggiorato dopo poche ore, fino al decesso, avvenuto nella serata di martedì.

Per i carabinieri la madre delle piccole e il compagno sono morti per abuso si sostanze stupefacenti

Le indagini sulla vicenda sono condotte dai carabinieri della compagnia di Saronno, sotto il coordinamento di Luca Petrucci, sostituto procuratore a Varese.

A quanto sembra nella villetta di Castronno non è stato rinvenuto alcun segno di effrazione, né tantomeno della presenza di altre persone. Al momento si esclude la responsabilità di terzi: l'ipotesi più plausibile, trapelata dopo i primi rilievi dei militari dell’Arma, è che la coppia possa essere deceduta in seguito a un’overdose.

Probabilmente la madre delle piccole e il compagno hanno assunto nella serata del 10 agosto un mix letale di alcol, droga e forse anche farmaci. Comunque si attende l’autopsia che potrà stabilire con certezza i motivi del duplice decesso.

La madre delle piccole era una professoressa di inglese

Elena Gambino era conosciuta a Castronno: nata negli Stati Uniti, dopo aver passato diversi anni all’estero era tornata in paese nella casa di famiglia. La donna insegnava inglese in una scuola superiore a Legnano, nell’hinterland milanese. Invece il compagno della professoressa, Gianluca Macchi, era nato nel vicino comune di Gazzada Schianno: il 45enne lavorava in un’azienda della zona, specializzata nella produzione di occhiali.

Insieme a loro vivevano le due bambine, che nel giro di poche ore hanno visto distrutta la loro famiglia: le piccole sono state immediatamente allontanate dall’abitazione e affidate ai parenti delle vittime.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!