Brutta disavventura per due giovani ciclisti appassionati di mountain bike nella zona di Savona. I due giovani amanti dello sterrato hanno perso il sentiero per potere tornare a valle e sono stati costretti a passare la notte sulle alture montuose. Al mattino dopo sono stati ritrovati in stato di ipotermia, avevano con loro infatti solamente l'abbigliamento sportivo. Per fortuna, una volta rintracciati, sono stati giudicati dai soccorritori non in pericolo di vita.

I due ciclisti hanno perso il sentiero per tornare a valle e hanno passato la notte in esterna

I due giovani ciclisti avevano pensato di trascorrere un pomeriggio spensierato con la propria bicicletta.

I due giovani, amanti del fuoristrada, hanno però avuto una di quelle disavventure da non augurare proprio a nessuno. I due ragazzi non hanno più ritrovato il sentiero per potere tornare a valle con le loro biciclette. Hanno chiesto aiuto ma i cellulari si sono scaricati e quindi le ricerche sono state molto complicate. Non ci sono state alternative a passare la notte nei boschi. Le temperature però sono andate nella notte abbondantemente sotto lo zero. I due ragazzi sono stati trovati al mattino grazie ad una perlustrazione che è stata effettuata dall'elicottero dei Vigili del Fuoco. I due ragazzi sono stati ritrovati in ipotermia ma non sarebbero in pericolo di vita, sono stati individuati nella zona di Naso di Gatto. Avevano con loro solamente l'abbigliamento sportivo.

I giovani avevano allertato i soccorsi ma poi i cellulari si sono scaricati rendendo difficile il loro ritrovamento

I due ragazzi erano usciti con l'intento di fare una escursione nei boschi. Ad un certo punto della loro giornata, non ritrovando più il sentiero che li conducesse a valle e poi a casa hanno allertato i soccorsi chiedendo aiuto con il telefono cellulare.

Ma successivamente per loro sfortuna il telefonino si è scaricato rendendo molto più impervio il lavoro dei soccorritori che cercavano di raggiungerli. Non riuscendo a trovarli hanno dovuto trascorrere tutta la notte nei boschi fino ad arrivare alla fortunata individuazione mattutina da parte dell'elicottero dei Vigili del Fuoco.

Sono intervenuti nell'operazione diversi mezzi partiti da Varazze e da Savona, forze dei Carabinieri e del Soccorso Alpino.

All'alba si è alzato in volo anche il mezzo Drago 72 con unità cinofile, mezzi speciali da neve e mezzi della Croce Rossa. Il volo ha individuato i due ragazzi dispersi nella zona di un canale. Vista la massiccia presenza di neve, anche una volta individuato il luogo in cui si trovavano i ragazzi non è stato facile raggiungerli. Gli uomini del Soccorso Alpino hanno dovuto raggiungere i due dispersi con gli sci.

I ragazzi sono stati portati in tutta velocità all'ospedale di Savona in ipotermia, sono stati giudicati da Codice Rosso ma fortunatamente non sarebbero in pericolo di vita.

Segui la nostra pagina Facebook!