Un imprenditore sardo di 81 anni aveva deciso di festeggiare il compleanno in un ristorante il 20 marzo, penultima giornata di zona bianca in Sardegna. Purtroppo però, durante quella serata, ha contratto la Covid e dopo una settimana è deceduto al Santissima Trinità di Cagliari. L'uomo, pochi giorni prima del contagio, aveva ricevuto la prima dose del vaccino.

La cena di compleanno durante la zona bianca

Vista la zona bianca un imprenditore di Pula (Cagliari), Carlo Monni, aveva deciso il 20 marzo di festeggiare il suo ottantunesimo compleanno al ristorante al quale avrebbero partecipato circa una quindicina di persone, tra parenti e amici.

Alcuni giorni dopo l'imprenditore ha iniziato ad accusare i primi sintomi, seguiti dal ricovero al Santissima Trinità di Cagliari e dal decesso avvenuto il 6 aprile. Da quell'occasione è sorto un focolaio, che ha portato (secondo i dati dell'Ats Sardegna) al contagio di 43 persone.

L'imprenditore aveva ricevuto la prima dose di vaccino pochi giorni prima

Pochi giorni prima della sua cena di compleanno Carlo Monni aveva ricevuto la prima dose di vaccino. Al momento risulta difficile stabilire chi possa aver portato il virus all'interno del ristorante. Tra le 43 persone contagiate alcune sono state ricoverate nei reparti non intensivi, mentre per una si è reso necessario il ricovero in terapia intensiva.

Con il passare dei giorni le condizioni dei contagiati sono in via di miglioramento. La famiglia dell'imprenditore, intanto, ha preferito non rilasciare nessuna dichiarazione in merito alla vicenda. La cena si è svolta in un ristorante di Capoterra (Cagliari), uno dei comuni della costa sud-occidentale dell'isola attualmente più colpiti dalla Covid-19, passata successivamente in lockdown fino al 20 aprile.

Sardegna in zona Rossa a partire dal 12 aprile

La Sardegna, unica regione italiana a essere quasi tornata alla "normalità" avendo conquistato la zona bianca, ritorna dalla giornata del 12 aprile in zona rossa. L'isola ha l'indice di contagio più alto in Italia: 1,54. Secondo il presidente della Conferenza delle Regioni Massimiliano Fedriga il passaggio della Sardegna dalla zona bianca alla zona rossa è dipeso da un mix di fattori e non solamente dai ristoranti aperti fino a tarda sera: "Dare la colpa ai ristoranti della diffusione del virus è troppo semplicistico e non individua veramente il problema".

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!