Il 25 ottobre è la giornata dedicata alla pasta, il 21 marzo è il giorno riservato al tiramisù e oggi 6 aprile è la giornata della sovrana indiscussa della cucina italiana: la Carbonara. Secondo gli esperti, questo buonissimo piatto ha diverse origini: chi dice che sia tipicamente italiano e chi dice che sia stato inventato dagli americani, ma quale sarebbe la verità? Non si sa esattamente, in quanto ne esistono migliaia di interpretazioni in tutto il mondo che la confermano come una delle ricette più amate e cucinate. La giornata del 6 aprile è voluta da Aidep (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiana) e da Ipo (International Pasta Organisation), che in questo evento hanno deciso di mettere insieme gli amanti di tutto il globo su questa tematica.

Quali sono le origini della pasta alla carbonara?

Esistono davvero tantissime varianti della ricetta della pasta alla carbonara. Alcune prevedono l'utilizzo del guanciale, della pancetta, del pecorino, parmigiano, del pepe e altre l'uso della pasta lunga o corta. Ma la vera ricetta originale prevede solamente cinque ingredienti come il guanciale, il pecorino, l'uovo, il sale e un pizzico di pepe. Insomma, tutti pensano di avere la ricetta tradizionale persino gli americani. A quanto pare, la carbonara è così benvoluta e copiata perché le sue origini sono misteriose e nessuno, nemmeno in Italia, può ancora appropriarsene al cento per cento. Per alcune persone questa pietanza della tradizione avrebbe discendenze più attuali di quanto si pensa.

Infatti, sarebbe nata nel 1944 dalla pasta italiana e dall'insieme di ingredienti della "Razione K" dei militi americani (bacon e turlo d'uovo in polvere). Arrivando nel Bel Paese, i soldati americani mischiavano i loro ingredienti con gli spaghetti per aumentare la quantità di carboidrati, utili per il loro fabbisogno energetico. Insomma, ecco perché molti pensano che la carbonara provenga dall'America.

Carbonara: ecco le versioni più strane dal mondo

Secondo la corrispondenza dell'Accademia Italiana della Cucina, la ricetta della pasta alla carbonara è quella più "scopiazzata" all'estero. Uno studio dei pastai di Aidep ha scoperto le versioni più strane provenienti dal resto del mondo: in Inghilterra è nota la carbonara con le zucchine, i cinesi e i malesi la cucinano con il pollo, gli spagnoli utilizzano la variante con il pesce, ma tale ricetta si sta diffondendo anche tra gli italiani più tradizionalisti dell'alta cucina.

Ma le versioni della carbonara non sono terminate qui: gli inglesi utilizzano la besciamella al posto dell'uovo, i giapponesi sostituiscono il pecorino con la panna e i francesi, i tedeschi e i norvegesi preparano dei cibi liofilizzati all'aroma di carbonara pronti in soli cinque minuti.

Segui la nostra pagina Facebook!