Le castagnole costituiscono da sempre i dolcetti di Carnevale fra i più conosciuti ed apprezzati in Italia. Le castagnole sono così chiamate in quanto la loro dimensione e, soprattutto la loro forma, ricordano quelle dei saporiti frutti autunnali: le castagne. Questi dolcetti sfiziosi sono tipici dell'Italia meridionale, ma sono largamente conosciuti anche in Lazio, Emilia-Romagna e Veneto. Le origini delle castagnole sono molto antiche: di esse si parlava già nel 1684 nelle Ricette del Nascia, cuoco dei Farnesi e, più tardi, nei ricettari del Latini, noto chef della casa reale degli Angioini.

Entrambi i cuochi nei loro scritti parlavano di struffoli alla romana, ma la loro descrizione corrisponde in maniera perfetta a quella delle gustosissime castagnole. Queste ultime possono essere fritte oppure cucinate al forno. Possono essere realizzate semplici oppure ripiene di crema o panna e ricoperte di zucchero o miele. Di seguito, viene proposta la ricetta delle castagnole gluten free, vale a dire realizzate con farina di riso, dunque, prive di glutine e, pertanto, adatte ai celiaci.

Gli ingredienti delle castagnole gluten free

Gli ingredienti per quattro persone sono i seguenti:

  • 300 g di farina di riso;
  • 100 ml di latte;
  • 1 uovo;
  • 100 g di zucchero;
  • 1 bustina di lievito;
  • 1 bustina di aroma alla vaniglia;
  • 1 bicchierino di rum;
  • olio di semi di girasole q.b.;
  • zucchero a velo q.b.

La preparazione delle castagnole gluten free

Iniziate la preparazione munendovi di una ciotola in cui rompere l'uovo e unire lo zucchero e la vaniglia, dopodiché amalgamate bene il tutto sbattendo con delle fruste.

Quando il composto risulterà compatto, aggiungete il lievito e la farina di riso a pioggia. Nel momento in cui gli ingredienti saranno ben amalgamati, aggiungete il latte a filo ed il rum. Lavorate l'impasto fino al momento in cui diventerà morbido ed elastico. Successivamente, in un tegame per frittura, scaldate abbondante olio di semi di girasole, prelevate piccole parti dell'impasto con un cucchiaino, realizzate delle palline e friggetele fino alla doratura (circa 8 - 10 minuti).

Scolate le castagnole, asciugatele su carta assorbente da cucina per eliminare l'olio in eccesso, disponete su un piatto da portata, spolveratele con lo zucchero a velo e servite.

Alcuni consigli

Per realizzare le castagnole senza glutine occorre impiegare una quantità di zucchero minore rispetto a quella da utilizzare per le castagnole tradizionali, poiché la farina di riso è già di per sé piuttosto dolciastra.

Questi dolcetti si possono conservare per un paio di giorni chiusi ermeticamente in un contenitore. Non è possibile congelarli dopo la cottura, ma si può congelare l'impasto interamente o a porzioni.

Segui la pagina Ricette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!