Il supereroe più amato di tutti i tempi sta finalmente per tornare al Cinema. E' ormai trascorso circa un anno da quando le prime immagini del nuovo progetto legato a Superman entrarono in circolazione, e ora finalmente il giovane Clark Kent sembra pronto ad entrare ancora una volta nelle sale cinematografiche.

Come tutti gli appassionati già sapranno, però, questa volta il supereroe dal mantello rosso e con la S stampata sul petto apparirà ai nostri occhi in modo del tutto diverso da come ce lo ricordiamo in L'uomo d'acciaio, dal 20 giugno 2013 al cinema.

Possiamo dire addio al Christopher Reeve della prima trilogia degli anni '80 e al bel Brandon Routh nel film di Brian Singer del 2006, perchè quello che Zack Snyder ha diretto è un lungometraggio segnato da catastrofismo e pessimismo dall'inizio alla fine.

Perchè, in fondo, nessuno vorrebbe mai ritrovarsi al posto dello sfortunato Kal-El, nato sul pianeta Krypton quando questo ormai era già sull'orlo della distruzione, e costretto così a crescere sulla Terra insieme a noi terrestri, con la costante paura del se questo popolo sconosciuto, così diverso da lui, lo avrebbe mai accettato per quello che è.

L'uomo d'acciaio (Man of Steel il titolo originale) sembra quindi seguire le orme di tutti i cinecomics di ultima generazione, puntando la sua forza sulle atmosfere tetre e dark che lo caratterizza. La stessa atmosfera che ha portato al successo le altre opere di Snyder ispirate ai fumetti, ovvero i capolavori di 300 e di Watchmen, nonchè quella che ha fatto da perno al recente ritorno in sala di Batman nell'ultima trilogia di Christopher Nolan.

I migliori video del giorno

Il riferimento non è affatto casuale, visto che troviamo il regista de Il Cavaliere Oscuro al posto di co-sceneggiatore (con lo stesso Snyder e il fidato David S. Goyer) e a quello di produttore della pellicola. Questa verrà contornata dalle immancabili musiche di Hans Zimmer, che riesce immancabilmente a dare quel tocco di epicità in più ad ogni opera a cui prende parte.

Il giovane attore britannico Henry Cavill, nonostante non vanti nel suo curriculum ruoli di prim'ordine, viene chiamato in causa a prestare il volto al nuovo Superman, che non mostrerà quindi solo muscoli, raggi calorifici e soffi congelanti, ma vedrà finalmente la propria personalità e la propria psicologia sviscerata fino all'osso.

Ad affiancarlo, oltre alla bella Amy Adams nel ruolo della giornalista Lois Lane, ci saranno due nomi d'eccellenza: il premio oscar Russel Crowe nei panni di Jol-El, il padre del protagonista che lo spedirà sulla Terra ancora in fasce per salvarlo da una fine certa, e Kevin Costner nel ruolo di Jonathan Kent, il contadino di Smallville che darà al bambino venuto dallo spazio il nome di Clark.

Il villain de L'uomo d'acciaio che vuole a tutti i costi la vita di Superman, invece, sarà interpretato da Michael Shannon, che avrà il ruolo del perfido Generale Zod, colui che metterà a repentaglio la vita dell'intera umanità pur di realizzare i suoi piani di vendetta.

L'uomo d'acciaio ci aspetta al cinema a partire dal 20 giugno 2013.