Un' impresa ambiziosa attende l' Associazione Culturale Nuovo Teatro Boccascena. Nata nel dicembre 2012 da tre giovani "menti" - i registi Giacomo Farano e Gabriele Granito e la responsabile stampa e comunicazione Margherita Bordino - Nuovo Teatro Boccascena mira a riportare agli antichi splendori le arti cinematografiche e teatrali, non disdegnando le contaminazioni e le commistioni con mezzi contemporanei, come la stampa.

La nuova e coraggiosa avventura nella quale il trio si è "imbarcata" è la trasposizione di un' opera teatrale fine ottocentesca - "Girotondo" di Arthur Schnitzler, giudicata "pornografica" ai tempi della prima messa in scena, nel 1920 - sotto forma di serie web: è così che nasce "Lasciati Baciare", dal 20 novembre visibile sul canale YouTube dedicato alla serie, riadattata e diretta dagli stessi Farano e Granito.

La serie web, rispettando la struttura episodica e la trama della pièce, vede protagonisti dieci personaggi - prostituta, soldato, cameriera, signorino, signora, signore, ragazzina, poeta, attrice, conte - che si alternano nel corso delle puntate agendo sempre in coppia; dopo aver dialogato tra loro, i due concludono la loro interazione con un atto sessuale, mai mostrato allo spettatore. E' la passione, dunque, il motore portante della serie, come spiegato dagli stessi registi: "I sentimenti umani sono sempre gli stessi, semplicemente cambiano i mezzi", ha dichiarato Gabriele Granito in una recente intervista.

"Lasciati Baciare", tuttavia, non si limita a riportare fedelmente l' opera di Schnitzler: a partire dal titolo, cambiato proprio per "Garantire la nostra operazione di riscrittura", come affermato da Giacomo Farano, la serie web presenta degli elementi di elevata originalità, tra i quali spicca la creazione di un inedito personaggio, l' undicesimo: la "Bambola Felliniana", che ha il compito di "Coprire tutte le vergogne",elemento di giunzione tra il pre e post rapporto dei personaggi in scena, rappresentato soltanto attraverso il gioco della stessa con le marionette.

Il riadattamento di un testo teatrale in salsa contemporanea è certamente un' impresa titanica, specie nell' era della tecnologia digitale nella quale, tra smartphone d' ultima generazione, social network e miliardi di possibilità offerte dal web, è drasticamente calata la presenza del pubblico in teatro, specie tra i più giovani. Ed ecco che riportare i grandi fasti di autori importanti come Schnitzler utilizzando, non a caso, il mass-media più in voga del momento -ovvero Internet- diventa, per l' Associazione Nuovo Teatro Boccascena, una vera e propria "missione", per ridare lustro e splendore all' odierna idea di arte attraverso l' estrapolazione di elementi in voga nelle serie televisive degli anni '50, '60 e '70, sapientemente mixati all' eleganza innata del teatro ed al meglio che Cinema possa offrire.

E' una missione complicata, ma non impossibile, come sottolineano gli autori di "Lasciati Baciare" che, mantenendo sempre i piedi ben saldi sul terreno, comunque ripongono grosse speranze nella serie web: "Ci auguriamo che sia la prima di una lunga lista. Ha il sapore di un' opera prima e l' odore di grandi novità".

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!