Con il commento "rendiamo omaggio a Win Wenders", del direttore della Berlinale Dieter Kosslick, è stata comunicata la consegna a Wim Wenders dell'orso d'oro alla carriera del Festival di Berlino 2015. Alla 65/a edizione della Berlinale( in programma dal 5 al 15 febbraio 2015) sarà presentata una retrospettiva dei suoi film. Il regista tedesco, esponente di primo piano del nuovo Cinema tedesco, è uno dei più importanti autori contemporanei, ispirazione per altri registi; muove i suoi primi passi negli anni '70, il primo cortometraggio è del 1967, "Scenari", seguito da altri tre corti l'anno successivo, e quattro corti sono girati da Wenders nel 1969; tra cui "Alabama 2000 anni luce", film che segna l'inizio del sodalizio artistico con il fotografo Robbie Muller.

Alla fine degli anni sessanta in Germania nasceva il Movimento del nuovo Cinema tedesco, in cui Wenders era in buonissima compagnia, insieme a lui e numerosi altri rappresentanti ne facevano infatti parte anche: Werner Herzog, Rainer Werner Fassbinder, Alexander Kluge ed Edgar Reitz; nel 1970 Wenders gira il suo primo lungometraggio " Estate in città", segue nel 1971 " La paura del portiere prima del calcio di rigore" e " La lettera scarlatta" nel 1972. L'anno successivo vede la luce " Alice nella città", primo film del regista tedesco sul tema del "viaggio", che diverrà nel tempo un motivo d'autore del cinema di Wenders. Nel 1975 il film " L'amico americano" attira l'attenzione di Francis Ford Coppola, che diventa co-produttore della pellicola, e proprio dopo questo film Wenders si trasferisce negli Stati Uniti, dove gira " Lampi sull'acqua-Nick's Movies", film testamento sull'amico e regista, malato terminale di cancro, Nicholas Ray.

I migliori video del giorno

Nel 1982 vince il Leone d'Oro al Festival di Venezia con il film " Lo stato delle cose", che dà il via al momento più felice di Wenders; nel 1985 è Palma d'Oro a Cannes con " Paris Texas", e nel 1987 è premiato come miglior regista per " Il cielo sopra Berlino". Nel 1991 conclude " Fino alla fine del mondo", film al quale ha lavorato per 20 anni, e il tema del viaggio, caro al regista tedesco, viene recuperato attraverso i continenti miscelato con le nuove tecnologie; la colonna sonora del film è firmata da artisti del calibro degli U2, Lou Reed, Talking Heads e R.E.M.; nel 1995 dirige insieme a Michelangelo Antonioni " Al di là delle nuvole". Le produzioni nel nuovo millennio sono caratterizzate dall'incontro con i grandi musicisti della tradizione cubana, come Compay Segundo, e dall'emozionante incontro con Ry Coorder, nasce così " Buena Vista Social Club". Lunga anche la lista dei documentari, con al centro il tema "terra" girati da Wenders, che comprendono il suo ultimo lavoro " Il sale della terra", firmato insieme a Juliano Ribeiro Salgado, figlio del grande fotografo brasiliano Sebastiao.