Vi piace il jazz e l'Arte in genere? Vi piace l'ambientazione rustica e popolare di un tempo? E magari vi piacerà anche il buon cibo e la compagnia di tanta gente. Allora sicuramente dovreste dare un'occhiata a quello che si appresta ad essere uno dei maggiori eventi jazz del territorio nazionale. Forse è un po' presto per dirlo ma di sicuro non ha nulla da invidiare a nessuna altra manifestazione simile, soprattutto visto il grande successo riscosso negli anni che sembra essere sempre in crescita. Sicuramente avrete capito che sto parlando dello "Jonio Jazz". Lo Jonio Jazz orami è diventato un vero e proprio appuntamento imperdibile per gli amanti del genere Jazz. Per chi non volesse mancare a questo appuntamento ricordiamo che il festival sarà presente nelle date 10-11-12-13 Agosto a Faggiano in provincia di Taranto. La prima edizione dello Jonio Jazz fù svolta solo alcuni anni indietro, e come detto in precedenza ha già riscosso sempre più successo soprattutto grazie alla presenza di artisti di fama internazionale come Virgil Donati e Omar Hakim solo per citarne alcuni. Quest'anno il palinsesto sarà altrettanto ricco di artisti, con la possibilità di scegliere l'artista e location che più vi soddisfa. Infatti sarà possibile girare per il centro storico e ammirare nei punti più caratteristici, musicisti che doneranno alle antiche vie di pietra un'aria davvero caratteristica. Il palco centrale è situato nella centralissima piazza e sarà occupato dagli artisti più importanti. Infatti per l'edizione 2014 sul palco centrale avremo la possibilità di ammirare artisti come Phil Maturano, Nico Morelli, Kim Plainfield, Joel Taylor e i Barcelona Gipsy Kletzmer Orchestra. Ovviamente questi sono solo alcuni degli artisti che parteciperanno al festival, anche perchè sarà quasi impossibile seguirli tutti. Ma lo Jonio Jazz non è solo musica. Infatti ogni serata sarà contraddistinta oltre che dalla musica anche ad altri tipi di arte come la presentazione di un libro, o la possibilità di discutere di musicoterapia, o ancora la possibilità di abbinare il jazz alla danza.

Oltre a questo c'è una grande sorpresa per gli appassionati di batteria, e cioè la possibilità di osservare 8 batteristi professionisti, di cui 4 italiani e 4 artisti internazionali per poi occupare personalmente una postazione e suonare davanti al pubblico presente. Ma la sorpresa non finisce qui perché il tutto sarà ripreso da una rivista del settore che pubblicherà in allegato il DVD. Ecco, abbiamo parlato di arte, musica, di location storiche e non potevamo non parlarvi della gastronomia. Infatti passeggiando per il borgo antico ad ascoltare le melodie che riecheggiano nell'aria, si ha la possibilità anche di accomodarsi e gustare qualcosa in questa atmosfera a tratti magica. Il percorso vi darà la possibilità di poter gustare cibi di varia scelta. Insomma cosa aggiungere più? Spero di aver dato una descrizione accurata e piacevole alla lettura, anche se delle volte non è facile descrivere alcune emozioni... E per voi, qual è il festival Jazz per eccellenza?
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto