Dopo il clamoroso successo di "Maleficent", attesissima nel mondo del Cinema è la nuova pellicola Disney "Into the Woods". Diretta dallo statunitense Rob Marshall, regista di grandi film come "Chicago", " Memorie di una geisha" e "Pirati dei caraibi - ai confini del mondo", ricalca l'omonimo musical di Stephen Sondheim premiato a Broadway nel 1987. Il film uscirà nelle sale americane il 25 dicembre, il giorno di Natale, mentre in Italia il 2 aprile del prossimo anno. Mostri sacri recitano in questa fiaba paradossale, carica di allusioni, che non a caso riprende il saggio di Bruno Bettelheim del 1976 "Il mondo incantato" che smaschera significati profondi, nascosti e psicanalitici celati dietro a semplici e apparenti racconti per bambini.

La storia narra il viaggio tortuoso, pericoloso e sinistro di una giovane coppia di fornai che si inoltra nel bosco incantato alla ricerca di una terribile strega che ha gettato su di loro un crudele incantesimo, un vero e proprio maleficio: quello di non poter diventare genitori. L'opera cinematografica porta in scena anche personaggi celebri e tradizionali, nati dalla penna d'oro dei fratelli Grimm, come Cenerentola interpretata dalla bellissima Anna Kendrick, Cappuccetto Rosso dalla giovanissima Lilla Crawford, Raperonzolo da Mackenzie Mauzy nota al grande pubblico grazie al ruolo di Phoebe Forrester nella soap opera "Beautiful", Jack ( di "Jack e la pianta di fagioli" ) dall'attore britannico classe '99 Daniel Huttlestone. I due grandissimi di Hollywood, stelle del cinema mondiale, Meryl Strepp e Johnny Depp interpretano rispettivamente i cattivi della fiaba: la strega malvagia dai capelli turchesi e il lupo.

I migliori video del giorno

La parola chiave del film è "I wish.." , io vorrei. Ogni personaggio ha un desiderio, un sogno nascosto, e ognuno di loro si inoltra nella foresta oscura, regno tetro e macabro, casa di creature perfide e orribili, nella speranza di realizzare le proprie aspirazioni più profonde. La frase "Be careful what you wish for" che rimbomba come un'eterna ammonizione caratterizza questa singolare storia: bisogna stare attenti a cosa desiderare perché a volte, se il sogno diventa realtà, potrebbero esserci reazioni e conseguenze catastrofiche.