Ci siamo! Tra pochi giorni assisteremo alla cerimonia di apertura dell'Expo di Milano, l'evento mondiale che farà del cibo l'elemento per attraversare paesi e nazioni alla scoperta di ciò che è lontano dal luogo dell'esposizione, ma anche di ciò che gli è più vicino legato alla produzione alimentare autoctona.

Il simbolo dell'Expo 2015 - Certo a quest'evento sono legate, purtroppo, questioni scandalose come: le famose 'mazzette' che sono girate per accalappiarsi le gare d'appalto, morti sui cantieri di cui nessun telegiornale nazionale ha parlato, e mi riferisco a Klodian Elezi, operaio caduto da un'impalcatura di 10 metri mentre lavorava all'ampliamento della tangenziale per l'Expo.

Utilizzo di un simbolo per l'Italia, quello dell'albero della vita, copiato da un'opera asiatica già esistente a Singapore. Operai pagati pochissimo per lavorare giorno e notte e nonostante ciò lavori ancora non ultimati a pochi giorni dall'apertura. Certo che se 'i furbi' avessero pensato più a preparare Milano per quest'evento piuttosto che concentrarsi sulla corsa per 'rubare' ancora una volta i soldi da investire nei grandi eventi dell'Italia, adesso staremo parlando solo del fremito e dell'ansia per il prossimo 1 maggio.

Posizioni e denunce - Tutto ciò però adesso serve a ben poco! La denuncia dei danni accaduti non serve se non è seguita da seri provvedimenti sugli interessati e la nostra nazione adesso ha bisogno solo di riprendersi!

L'Expo è la nostra occasione per la ripresa economica, è la nostra opportunità per dimostrare al mondo che nonostante le difficoltà affrontate l'Italia è il territorio più adatto per celebrare il cibo. E allora prepariamoci alle esposizioni che il padiglione Italia ci presenterà. Partendo dal suo simbolo, l'Albero, che si erge al centro della Lake Arena, l'open air più grande di Expo e che è metafora dell'albero della vita, quella vita che parte dai campi agricoli che sono stati per molti la chiave del successo e che potranno essere ancora la chiave del futuro del nostro pianeta.





L'obiettivo dell'Expo 2015 - Prepariamoci ad osservare e conoscere la filiera industriale che la 'Fab Food' (Fabulous Food) ci mostrerà su 900 metri quadri, guidandoci alla scoperta del processo dal seme al piatto che permette di realizzare prodotti alimentari rispettando l'ambiente e le risorse del mondo.

Prepariamoci ad osservare le grandi opere nazionali messe in mostra nel nostro padiglione e ad assaporare accostamenti alimentari rari e suggestivi. Proviamo a lasciare da parte, ora, i dispiaceri e le vergogne legate all'expo e armiamoci con tutti i buoni propositi per apprezzare quest'evento. Andiamo alla scoperta, quindi, di ciò che il cibo può rappresentare: tradizioni, valori, storia, sostenibilità, futuro, Vita!

Segui la nostra pagina Facebook!