The interview è un film che ha ottenuto grande successo al botteghino ed è stato scaricato più di 750.000 volte, ciò nonostante non ha convinto nè il pubblico nè la critica. Seth Rogen oltre ad essere attore è anche co-regista del film insieme ad Evan Goldberg.

Skylark

David Skylark (James Franco) e Aaron (Seth Rogen) sono due amici e colleghi di lavoro, insieme conducono un talk show chiamato 'Skylark Tonight'. In occasione della millesima puntata del programma il rapper Eminem, intervistato da David, dichiara di essere gay portando alle stelle l'indice di ascolto. Sull'onda del successo David scopre che il famoso dittatore nordcoreano Kim Jong-un (Randall Park) è un fan del talk show. Nasce così l'idea spregiudicata di andare ad intervistare il tiranno.

L'intromissione della C.I.A.

Dopo una notte da sballo in discoteca per festeggiare il successo del programma, David e Aaron si ritrovano improvvisamente alla porta due agenti della C.I.A., un uomo e una donna (la bella Lacey, alias Lizzy Caplan, nella foto). E' Lacey a spiegare ai due operatori dei media che l'intervista è un'occasione d'oro per eliminare il dittatore, fanatico guerrafondaio pronto a lanciare ordigni nucleari contro gli Stati Uniti. Per raggiungere lo scopo non sarà necessario ricorrere all'uso di armi, basterà utilizzare un cerotto velenoso che uccide con una semplice stretta di mano.

Il finto lato buono del tiranno

Una volta giunto in Corea con il collega, David ha l'opportunità di stare a contatto con il giovane Kim. Tra i due si crea molta confidenza e un'apparente amicizia. Proprio in virtù di ciò David non vorrebbe più uccidere Kim nonostante il parere opposto di Aaron. Tuttavia, quando David si rende conto che i prodotti alimentari nei supermercati sono finti e che il dittatore spende una fortuna nell'acquisto di armi nucleari e lascia praticamente digiunare la popolazione, torna finalmente in sè. Ma Kim è visto come un Dio in patria (la gente pensa che addirittura non abbia bisogni fisiologici) e dunque sarebbe più indicato sminuire la sua immagine agli occhi del popolo piuttosto che ucciderlo. David è pronto a smascherare pubblicamente il dittatore in un'intervista che mette a nudo la sua cattiveria e le sue debolezze. Ad aiutarlo c'è Sook Jung Park (l'attrice asiatica Diana Bang) una soldatessa di ferro alle dipendenze del dittatore stanca dei suoi soprusi e pronta alla rivoluzione (tra lei ed Aaron nascerà anche una storia d'amore).

Il film nell'insieme

E' senza dubbio originale, per quanto improbabile, l'idea di intaccare il potere di un dittatore attraverso una semplice intervista. Tuttavia le critiche di cui sopra sono comprensibili perchè il film non sembra mai prendere la vicenda seriamente e si disperde troppo tra pseudoparolacce dei protagonisti, continue immancabili allusioni sessuali (una tra tutte, i missili associati ai seni dell'agente della C.I.A.) e il tentativo dei due protagonisti principali di voler essere al centro dell'attenzione a tutti i costi anche a rischio di strafare. In definitiva il film nel complesso non è male, tuttavia compare sempre il solito clichè americano da commedia troppo carica di spacconerie fini a sè stesse in sostituzione di contenuti interessanti.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto