Voce straordinaria e tanta grinta, Davide Carbone si è fatto conoscere al grande pubblico grazie al talent della Rai e ora ha moltissimi fan che lo seguono e lo amano e ha progetti autunnali importanti, oltre a un grande sogno ancora da realizzare: Sanremo e il duetto con grandi interpreti.

Davide lei era già conosciuto e apprezzato come cantante a livello internazionale da tempo ma The Voice l’ha fatta sicuramente conoscere al grande pubblico. Come è cambiata la sua vita sociale in questi mesi?

Ritengo di essere stato fortunato a partecipare ad eventi di livello internazionale, che mi hanno aiutato a farmi apprezzare da un pubblico più ampio e che sicuramente apprezza molto il mio genere musicale.

Per quanto riguarda la mia vita dopo l'esperienza a 'the voice' posso affermare che è stata una bella esperienza dove ho avuto la possibilità di confrontarmi con altri artisti di genere e formazione musicale diverse dalla mia. Questo mi ha consentito di crescere ulteriormente e di ampliare la mia visibilità a livello nazionale. Ma la mia vita non è cambiata, continuo allegramente a fare quello che facevo prima, l'unica differenza sono le persone che mi seguono sui social che sono molto più numerose.

Parlando di arte invece quanto è difficile per un cantante lirico rimanere sempre a un livello molto alto come il suo?

È necessaria una distinzione: il cantante lirico che fa opera nei teatri ha una vita e una attività artistica diversa dal cantante che, invece, aspira una carriera nel mondo del "bel canto".

I migliori video del giorno

Ho studiato al conservatorio ma la mia passione rimane legata a sonorità più moderne contaminate da musica elettronica e rivolte ad un pubblico più ampio e giovanile. Per quanto possa apprezzare l'opera la lascio fare a chi nutre una dedizione incondizionata per quel genere musicale e la persegue con grande passione e determinazione. Io ho deciso già da tempo, oramai, di mettere la mia dedizione e la mia passione nel genere di musica che sento più vicino alle 'mie corde'... vocali.

Ci racconti la sua giornata tipo. Esercizi vocali e studi compresi.

Dedico molte ore della mia giornata agli esercizi e al canto, senza rinunciare alla mia vita privata e a tutte le cose che fa abitualmente un ragazzo 'normale'. Sono seguito ormai da tempo da una vocal coach. Lei è Dariana Koumanova con la quale periodicamente faccio lezioni ed approfondisco la tecnica vocale. Ho studiato con diversi maestri e vocal coach come: Bruno Casoni attuale direttore del coro della Scala - Vincenzo Manno, Angelo Loforese, Ginetta Tarenzi e Silvia Chiminelli. 

Lei nella sua carriera qualche soddisfazione se la è indubbiamente tolta ma quale rimane ancora il grande sogno nel cassetto? 

Il sogno sarebbe partecipare al Festival di Sanremo e duettare con artisti di fama internazionale.

Ci anticipi a cosa sta lavorando e cosa farà nell’immediato futuro per la gioia di tutti i suoi fan

Impegni importanti sono: aperture di concerti di Andrea Bocelli in America Latina per esempio Sao Paulo il 12 ottobre all'Allianz Parque e a dicembre concerto per i reali di Monaco... Le altre non posso svelarle fino a quando non sono certe…