66 anni. Tanti ne avrebbe compiuti oggi Giorgio Faletti. A distanza di più di due anni dalla sua morte, ci piace ricordare una lapidaria, quanto incisiva risposta della moglie Roberta, alla quale era stato chiesto cosa le mancasse di Giorgio Faletti. "Mio marito", fu la semplice replica.

Esce oggi il cd inedito

Oggi, nel giorno della ricorrenza della nascita dell'artista astigiano, sarà disponibile il cd 'Anche dopo che tutto si è spento', con sette brani di canzoni inedite e sei successi che hanno fatto la storia della discografia italiana, in primis 'Signor Tenente' che, oltre ad avere riconoscimento di critica e pubblico, si piazzò al secondo posto al Festival di Sanremo 1994.

La grande passione di Faletti per la musica, per i romanzi, sono testimoniati dai suoi innumerevoli componimenti che erano riposti nel cassetto e che, oggi, finalmente, sono stati riportati alla luce, per la gioia dei suoi tanti ammiratori. Così è già accaduto, lo scorso anno, con la pubblicazione del romanzo 'La piuma', e oggi con questo inedito cd.

Nel descrivere il personaggio Faletti, sarebbe riduttivo parlare, solo, di un artista poliedrico. Talvolta, la poliedricità potrebbe sconfinare in una varietà di ruoli artistici di discutibile qualità, ma, nel nostro caso, rileggendo la biografia di Faletti, sembra che la sua vena sia stata scandita, col passare degli anni, attraverso una maturazione artistico-letteraria, davvero notevole.

Dal cabaret al cinema

Abbiamo assistito e ammirato il primo Faletti, comico-cabarettista di Drive in, il cantautore drammatico di Signor Tenente, il romanziere di thriller mozzafiato come 'Io uccido', ed infine, l'attore, nella parte di un docente burbero ed originale, di 'Notte prima degli esami' che gli valse la candidatura al David di Donatello come migliore attore non protagonista.

I migliori video del giorno

Oggi, ad Asti, proprio in occasione del suo compleanno, ci sarà la seconda edizione del Premio Giorgio Faletti, una manifestazione rivolta ai giovani Artisti che si sono particolarmente distinti nel 2016. Un'occasione per rilanciare il messaggio lasciato da Faletti, in favore della passione e dell'impegno, verso le future eccellenze artistiche.