Dicembre è tempo di cinepanettoni di Natale, ma dall'anno nuovo arriveranno nelle sale cinematografiche pellicole molto più interessanti, e tra queste vogliamo focalizzare l'attenzione su "The Crowded Room", che tradotto significa una stanza piena di gente. Il film è tratto da un romanzo di Daniel Keyes, scritto nel 1981, intitolato "The Minds of Billy Milligan". Uno degli interpreti di maggior risalto sarà Leonardo Di Caprio, reduce dal trionfo del suo primo premio Oscar, ottenuto grazie alla recitazione di "The Revenant" - Il Redivivo, riconoscimento tanto inseguito nel corso della sua già lunga carriera. Qui di seguito vi illustreremo la trama e l'uscita del film nelle sale italiane.

The Crowded Room: trama e uscita al cinema

Nel corso del 2017 debutterà sul grande schermo il capolavoro "The Crowded Room". In attesa di scoprire la data, il cast e il trailer ufficiale, vi racconteremo la storia ispirata alla biografia di William Stanley Milligan, meglio conosciuto come Billy Milligan.

Nel 1977, un ventiduenne americano di nome Billy, affetto da disturbo dissociativo dell'identità, ha rapito, violentato e derubato tre allieve universitarie della Ohio State University. Fin da piccolo, in seguito ai traumi infantili causati della sua famiglia, lo schizofrenico soffriva di vari disordini mentali vivendo perennemente in un continuo stato di confusione, avendo solo brevi scorci di lucidità e in quei momenti completamente disorientato. Uno di questi era che nella sua testa si disgregavano ventiquattro diverse personalità, tra le quali: Allen, un pittore e percussionista; Danny, che prova terrore verso gli uomini e ricorda gli abusi di Chalmer; Adalana, una donna lesbica che adora cucinare e scrivere poesie; Arthur, un sofisticato gentleman inglese; Ragen, un comunista slavo dal temperamento suscettibile, e così via.

I migliori video del giorno

Dopo poco tempo aver compiuto i reati, viene identificato dalle vittime e incastrato dalla polizia per aver lasciato delle impronte digitali sulla carrozzeria dell'automobile di una delle adolescenti; venne così arrestato e durante i vari processi la difesa riesce a dimostrare che non può essere ritenuto responsabile dei crimini di cui è imputato, in quanto al momento dell’accaduto era ostaggio di una delle tante "anime cattive" che regolarmente prendono il controllo delle sue azioni. Grazie ai suoi avvocati Billy riesce dunque ad ottenere l'infermità mentale e di conseguenza scarcerato e trasferito in un ospedale psichiatrico. Continuate a seguirmi cliccando sul tasto "Segui" per quanto riguarda le ultime novità cinematografiche.