Tre milioni quattrocentoventottomila visualizzazioni. E' la cifra che il videoclip "Palle di Natale" ha totalizzato su Youtube in un solo mese. A segnare questo traguardo, non è l'ultimo singolo di un noto artista del panorama musicale italiano, ma sono i giovani malati oncologici dell'Istituto tumori di Milano. Infatti i ragazzi ricoverati, coinvolti dal "Progetto Giovani Int" hanno scritto e inciso un brano natalizio per raccontare come si possa combattere anche con il sorriso una delle più patologie, girandone anche un divertente video (regia di Jacopo Sarno) che si è trasformato in una vera e propria hit.

Pubblicità
Pubblicità

Il brano nasce dalla cooperazione tra Maura Massimino, primario, Andrea Ferrari, coordinatore del progetto giovani e Stefano Signoroni, ricercatore dell'IRCCS che studia i tumori ereditari dell’apparato digerente con la passione per la musica e il canto. Il testo racconta le vicissitudini di coloro che, a tenera età, si trovano a trascorrere le feste in ospedale con la consapevolezza di un tumore ma con la voglia di essere solari nonostante tutto, cercando di vivere un Natale il più "normale" possibile.

Pubblicità

A prestare la voce e le facce al progetto musicale sono una trentina di ragazzi (di cui 18 ancora in cura) che si augurano un Natale di gioia e di speranza, di felicità e sorrisi, ricco delle piccole cose che fanno ridere.

Un brano per raccontare le feste dei ragazzi malati di tumore

Il brano pop lascia spazio anche a delle barre rap, scritte da un giovane paziente in cui si racconta che il ragazzo della stanza 13 "Vorrebbe la normalità di ogni anno [...] Ma si tratta di un giudice che condanna all’abitudine".

La lodevole iniziativa è stata realizzata grazie al sostegno dell'Associazione Bianca Garavaglia onlus e fa parte di uno dei tanti percorsi del "Progetto Giovani’" che prevedono per gli adolescenti malati di tumore obiettivi sulla qualità della vita come la creazione di spazi dove i ragazzi possano ritrovare il senso delle situazioni normali della vita come sport, musica, amore e amici per restituire ciò che la malattia vuole loro strappare.

La canzone acquistabile anche su Itunes

Il brano non è il primo esperimento fatto. Infatti l'anno scorso era nata "Nuvole d'Ossigeno" in collaborazione con il bassista di Elio e le Storie Tese. "Palle di Natale" (Smile! It's Christmas Day) è stato anche pubblicato su Itunes ed è in vendita in un cd reperibile contattando l'associazione Bianca Garavaglia. Il titolo prende spunto dalle stesse teste dei pazienti che dopo le chemioterapie sembrano tali; dalle palle che si appendono all'albero di Natale e da quelle che gli adulti a volte raccontano ai malati di tumore per cercare di proteggerli.

La canzone di Natale, registrata al CloverThree Studio di Milano, è anche un mezzo per raccontare che i pazienti adolescenti sono pazienti speciali che troppo spesso incontrano difficoltà nell'accesso alle cure.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto