Nel Febbraio del 1967 spuntava in acque internazionali al largo di Rimini una piattaforma ideata e costruita dall'ingegnere bolognese Giorgio Rosa. Poco tempo dopo quella stessa piattaforma abitabile fu proclamata stato indipendente, con tanto di bandiera, lingua ufficiale, francobollo, radio di stato, e così via. Il resto è storia. Quella dell'Isola delle Rose è una storia durata poco ma quanto basta per renderla ancora oggi una vicenda ricca di suggestioni, fascino e dal sapore di libertà.

A 50 anni da quell'evento, Rimini non ha mai smesso di ricordare l'isola e le vicende che ne conseguirono. Oggi più che mai le iniziative per mantenerne vivo il ricordo si moltiplicano ed ecco che l'Isola delle Rose diventa attualissima e raccontata in tanti registri narrativi.

Non poteva quindi mancare anche un libro per i lettori più piccoli.

Il nuovo libro

E' il caso de "La Libertà del Mare" il nuovo libro per bambini di Salvatore Primiceri, Ivan Zoni e Luca Giorgi, edito da Primiceri Editore, che sarà nelle librerie a partire dal 2 Marzo. E' un libro consigliato ai lettori dagli 8 ai 10 anni di età nel quale si racconta una storia di libertà nella quale viene rievocata la vicenda dell'Isola delle Rose e raccontata in una modalità originale e inedita.

La storia è interamente ambientata a Rimini dove i tre protagonisti si incontrano con le rispettive famiglie per trascorrere le vacanze estive. Il suono di una radio e le parole di un deejay che dice di trasmettere da un'isola nel mare riminese attirano la curiosità dei tre bambini, i quali inizieranno un'avventura inaspettata che li porterà a scoprire un pezzo di storia della città romagnola e a interrogarsi sul profondo significato della parola "libertà".

I migliori video del giorno

Nel libro, scritto da Primiceri, giurista con l'hobby dei Libri per bambini, ritroviamo tanti luoghi storici di Rimini e anche quell'atmosfera festante e allegra, tipica della città. Ma alla parola "libertà" non vengono accostati solo il mare e la rievocazione dell'Isola delle Rose. Troviamo anche una stazione radio nel cui studio si svolgono alcuni passaggi della favola. Questo perché anche la radio e la musica sono elementi di libertà.

Nella vicenda storica dell'Isola delle Rose l'emittente radiofonica ha giocato peraltro un ruolo importante: fu la prima voce dell'isola e anche l'ultima quando venne data la notizia della sua distruzione.

Le illustrazioni a colori che accompagnano la storia sono di Ivan Zoni e Luca Giorgi, quest'ultimo un riminese doc, due professionisti del fumetto che vantano collaborazioni con le principali case editrici nazionali.