Che non sarebbe stata una sfida basata sul "fair play" si poteva immaginare dal primo momento ma che si potesse arrivare agli insulti negli ultimi giorni di campagna elettorale magari si sperava non avvenisse, almeno nei termini proposti in queste ore. E invece la campagna elettorale per le comunali di Taviano (Lecce) si infiamma sempre di più e sul finale il candidato sindaco di "Taviano Insieme", Giuseppe Tanisi, è costretto a difendersi dagli attacchi del sindaco uscente Carlo Portaccio il quale tenta la riconferma con la lista "Taviano Libera".

Insieme a Gallipoli e Ugento, Taviano è certamente uno dei comuni salentini ad avere i riflettori puntati per l'appuntamento elettorale del 5 giugno, principalmente per l'importanza strategica del territorio in chiave di sviluppo turistico ed economico del Salento ma anche per la particolarità della sfida elettorale.

Si affrontano infatti il sindaco e il suo ex vice sindaco, più il candidato del M5S Salvatore Trisolino, e non mancano le tensioni. Dalla lista che appoggia la maggioranza si levano alcune critiche verso non precisati candidati della lista "Taviano Insieme" con espressioni che tentano di minare la credibilità delle persone. Furibondo Tanisi che respinge immediatamente le accuse rispedendole al mittente: "Nella mia lista ci sono solo persone per bene" - afferma il candidato di Taviano Insieme il quale aggiunge "Loro per me sono la migliore risorsa da spendere in questa tornata elettorale nella convinzione che esprimono un concreto rinnovamento e rappresentano una nuova frontiera per Taviano".

Nè "zombie" né "ladri" quindi nella squadra di Tanisi ma solo "giovani onesti e competenti". Ma Tanisi non appare sorpreso dall'atteggiamento di Portaccio e ammette che si aspettava una campagna elettorale da parte del suo avversario centrata sugli insulti anziché sugli argomenti. "Avevo già messo in conto il basso livello del dileggio e il livore che avrei dovuto subire da parte dell’attuale Sindaco e del suo schieramento" - commenta Tanisi dal suo profilo ufficiale di Facebook.

I migliori video del giorno

La sfida è tesa e il 5 giugno fortunatamente è vicino. Continuano intanto i comizi rionali per la città. #Politica Lecce