In questo nuovo weekend si accingono a debuttare nelle sale cinematografiche di tutto il mondo nuovi film capaci di soddisfare tutti i gusti. Un titolo da menzionare è senza dubbio Life, il nuovo horror-fantascientifico che sarà rilasciato negli Stati Uniti e in Italia in data 24 marzo. Esso è diretto da parte del cineasta Daniel Espinosa, precedentemente noto per Safe House – Nessuno è al sicuro, Child 44 e Snabba cash. La produzione è stata affidata a diversi studios come la Skydance Media e la Columbia Pictures. Infine, la sceneggiatura è stata realizzata mediante la collaborazione tra Rhett Reese e Paul Wernick.

Terrore nello spazio

La sua trama è incentrata sulle peripezie di un gruppo di astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

Essi hanno recuperato con successo alcuni campioni di cellule extraterrestri provenienti dal pianeta Marte. Successivamente, questi misteriosi microorganismi dimostrano di essere allo stesso tempo intelligenti e letali, scatenando una serie d’incidenti e disastri a bordo. Di conseguenza, gli astronauti hanno il compito di adoperare tutto il loro ingegno per distruggere questa pericolosissima forma di vita.

Ryan Reynolds e Jake Gylenhaal come intepreti principali

Il protagonista principale è interpretato dall’attore Ryan Reynolds, andato alla ribalta grazie a Deadpool, Lanterna Verde e Ricatto d’amore. Nel cast compaiono anche Jake Gylenhaal, Rebecca Ferguson e Hiroyuki Sanada. La sua fase di pre-produzione e stesura della sceneggiatura risale alla fine del 2015, mentre la maggioranza delle riprese si sono svolte nel luglio del 2016 all’interno dei rinomati London’s Shepperton Studios.

I migliori video del giorno

Un buon horror fantascientifico ricco di tensione

Il film nel suo insieme ha ricevuto un buon riscontro da parte della critica. Infatti, secondo il sito Rotten Tomatoes ha ricevuto il 78% di recensioni positive. E’ stato pienamente promosso da diverse testate di rilievo come l’USA Today, l’AV Club e Time Magazine. E’ stato invece stroncato da parte di Time Out e l’Hollywood Reporter. Nel complesso, è stato giudicato come capace di offrire forti dosi di tensione e suspance nel corso di tutta la sua durata. Inoltre, è stato definito come caratterizzato da un tocco claustrofobico capace d’impressionare lo spettatore. In questo periodo, sono state anche rilasciate alcune previsioni in merito ai possibili incassi al botteghino. Secondo alcuni analisti di rilievo, potrebbe guadagnare circa 17 milioni di dollari nel primo weekend di debutto negli Stati Uniti, raggiungendo un incasso totale in questa nazione di 51 milioni contro un budget di 58 milioni. Per concludere, è possibile affermare che Life è un prodotto valido e convincente, anche se non può giudicarsi un vero e proprio capolavoro.