Stavolta non si tratterebbe di una delle loro solite gag:

gli Elio e le Storie Tese si sciolgono per sempre.

E' in un'intervista tripla per Le Iene che Elio, Faso e Cesareo affermano: "Ci vuole l'intelligenza di capire di essere fuori dal tempo. Rapper, influencer, youtuber: queste sono le persone che parlano ai giovani oggi!".

Dopo l'abbandono di Rocco Tanica di qualche anno fa, gli Elio e le Storie Tese escono di scena, lasciandosi alle spalle una carriera sbalorditiva, fatta di gioie, dolori e - soprattutto - censure, che li hanno incoronati nell'ambito della scena musicale italiana. Schifati e poi venerati dalla Stampa musicale, dicono di essa: "Non serve a niente, soprattutto se in mano a gente che non sa nemmeno cosa sia un DO!".

Gli Elio e le Storie Tese contano 30 anni di attività in cui, dice il frontman, hanno ghignato come pazzi.

A partire dall'esordio dei primi anni '80, la band ha potuto contare su innumerevoli trionfi: oltre a quello del Festival di Sanremo del 1996 con La Terra dei Cachi,vanta anche il riconoscimento di tutti i loro album come Disco d'Oro; ma gli Elii non si sono fatti mancare niente, guadagnandosi una serie di censure ed autocensure: così avviene, per esempio, con la traduzione in cingalese (lingua dello Sri Lanka) del titolo d'esordio dell'album Hukapan Kariyana Turu, traduzione che cela l'intemperanza dell'italiano "Sbo****mo e scorreggiamo con Elio in allegria!" e con la censura in diretta RAI della loro esibizione durante il concerto del Primo Maggio del 1991, in occasione del quale hanno improvvisato un rap dedicato agli scandali insabbiati della Prima Repubblica.

Nell'intervista per Le Iene, la band ricorda anche il dolore causato dalla morte di Feiez, avvenuta sul palco durante un concerto e causata da un aneurisma: è Elio a ricordare l'evento come "una cosa terribile ma allo stesso tempo fantastica, perchè muori mentre fai la cosa che ti piace di più al mondo!"

L'attività musicale della band milanese - che porta con sé importanti influenze di stampo zappiano, di cui si ha nota soprattutto nella produzione degli anni '90 - ha indubbiamente segnato lo scenario musicale italiano, anche grazie ad un pizzico di scandalo e scalpore, elementi che da sempre delineano il carattere degli Elio e le Storie Tese.

L'ultimo singolo, Licantropo Vegano, uscirà Venerdì ed anticiperà il live celebrativo, il "Concerto Definitivo", che si terrà a Milano il 19 Dicembre: è così che gli Elio e le Storie Tese vogliono salutare il loro pubblico, lasciando "un bel ricordo, di persone ancora giovani e scattanti."

Segui la nostra pagina Facebook!