Sono i Mogwai, abitanti del pianeta rock, ad essere considerati gli alfieri del post-rock a livello mondiale, vengono da Glasgow e saranno live in Italia per un tris di concerti per appassionati di sonorità eccentriche, ricercate all'antitesi della musica commerciale. I temi che trattano nelle loro canzoni scavano in profondità e vanno a toccare tematiche impegnate che si sposano alla perfezione con la ricercatezza e la complessità delle melodie.

In Italia, ma dove?

La band scozzese sarà impegnata il 9 Luglio al "Sexto Nplugged" a Sesto al Reghna, il giorno dopo si parte alla volta della capitale al Roma Summer Fest dove divideranno il palco con i Franz Ferdinand che hanno un approccio completamente diverso e molto più "danzereccio", mentre l'11 Luglio si va in Lombardia per l'Iride Fraschini Music Festival di Pavia presso il Castello Visconteo.

Il Tour tocca tutti continenti con ben quattro date in Australia a partire da quella di Perth del 2 Marzo, quindi la Cina per due soste e finalmente atterraggio sul suolo sudamericano con Messico, Brasile ed Argentina. Il tour Europeo prende il via il 3 Giugno a Barcellona e si chiude a Waterford in Irlanda il 3 Agosto,

Creatività in musica

Dal 1996, anno di fondazione della band scozzese, i Mogwai mostrano tutta la duttilità creativa di cui dispongono e soprattutto le svariate forme che può assumere la loro musica come nel caso di Atomic, il racconto musicale di un documentario dalle forti tinte sociali in cui il disastro nucleare legato ad Hiroshima, avvenuto il 6 Agosto 1945, è il filo conduttore e da quel drammatico momento di storia si passa alla collaborazione con il leader dei Nine Inch Nails, Trent Reznor, per l'esordio alla regia di Leonardo Di Caprio con "Before The Flood" dove dalla sinergia con l'esponente del mondo "industrial" produce la sfumatura musicale che sottolinea i pericoli derivanti dal riscaldamento globale.

Infine, come ulteriore ampliamento del raggio creativo dei Mogwai, si è arrivati al commento sonoro per il documentario video dedicato al calciatore francese Zinedine Zidane nel 2006. "Atomic" rimane però uno dei momenti più importanti per la band che, durante il tour che li ha visti protagonisti in tutto il mondo, ha trovato l'ispirazione per portare a termine "Every Country's Sun", disco uscito lo scorso anno e che sarà il fulcro delle esibizioni live nel tour che ferma per tre volte in Italia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto