Stan Lee, secondo un prestigioso giornale statunitense, avrebbe subito violenza fisica e psicologica dalla figlia per diatribe legate all’eredità. Secondo quanto scritto nell’articolo “The Smilin” avrebbe la colpa di aver posto vincoli sul fondo fiduciario limitando di fatto l’accesso al patrimonio dell’unica erede ed esisterebbe una dichiarazione giurata a supporto delle accuse. Insomma una situazione sgradevole che ha preoccupato tutti i fan della Marvel e del suo “papà”.

Stanley replica: 'Vi denuncio tutti a costo di rimanere al verde'

A calmare le acque ci ha pensato, tuttavia, lo stesso Stan Lee smentendo categoricamente tutte le calunnie messe in giro sul suo conto.

"Non c’è nulla di vero" dice “The Man” e "chi ha diffuso queste falsità sul conto mio e di mia figlia verrà denunciato al più presto". Una secca risposta nel perfetto stile del quasi 95 enne che, nonostante la sua veneranda età, si dimostra grintoso e lucido quando viene interessato da falsità o notizie gonfiate ad arte dai media.

Da ‘The Hollywood Reporter' una diffusione a macchia d’olio

Se il giornale americano ha condotto questa inchiesta su Stan Lee e sua figlia, sono davvero tanti i media che hanno preso per oro colato quanto esternato dall’”Hollywood Reporter”, scatenando appunto la furia di “The Smilin” che in questo frangente aveva davvero poca voglia di sorridere. Ovviamente speriamo tutti che le affermazioni riportate nell’articolo siano false e che il buon Stan non abbia vissuto una situazione così grave.

Dalle energie dimostrate dal fumettista/produttore sembrerebbe proprio che quanto affermato dal giornale non corrisponda a verità.

La salute di 'The Man' preoccupa i fan?

Superato un attacco cardiaco, ora Stan Lee deve fare i conti con gli anni che logorano inevitabilmente la mente e il fisico. Alcuni fan, infatti, durante la sua presenza al Silicon Valley Comic Con, hanno visto come il celebre autore marvel fosse in difficoltà anche solo a ricordarsi il proprio nome mentre scriveva gli autografi. C’è da dire che Stan ha già registrato le sue comparse nei film Marvel per i prossimi anni proprio in previsione della sua dipartita o comunque di un’ulteriore peggioramento del suo stato di salute [VIDEO]. Bisogna altresì dire che “The Smilin’” non ha alcuna intenzione di arrendersi e la sua voglia di lottare ancora, come dimostra la sua reazione alle notizie fuorvianti che lo interessavano. Lunga vita “The Man”.