Lo scorso 5 novembre le Spice Girls, la girl band più famosa di tutti i tempi, hanno annunciato il loro ritorno ufficiale tramite un breve ma divertentissimo video pubblicato sui loro neonati social media, per una serie di concerti che si terranno nei più grandi stadi del Regno Unito nel giugno del 2019, compreso il Wembley Stadium di Londra. Sei date iniziali che, sabato 10 novembre, giorno della messa in vendita dei biglietti, sono andate sold out in pochi minuti.

Data l'eccezionale domanda, sono state immediatamente inserite altre 5 date (sempre nei medesimi stadi, per un totale di 11 concerti), anch'esse andate poi a ruba nel giro di una manciata di ore.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Concerti e Music Festival

Il tutto per una cifra pari ad oltre 700,000 biglietti venduti in meno di 24 ore, che Ticketmaster UK ha stabilito come il risultato di vendita più spettacolare di tutti i tempi.

Victoria Beckham non tornerà sul palco ma dà il suo appoggio alle altre Spice

Un risultato ancora più eccezionale se si considera che questo nuovo tour, lo "Spice World 2019 Tour", di cui si sospetta possano venire annunciate altre date, (USA, Europa e, chissà, magari anche in altre parti del mondo) non vedrà la presenza del membro attualmente più famoso del gruppo: Victoria Beckham.

L'ex cantante ora stilista, moglie di David Beckham, ha rivelato in più occasioni pubbliche la sua ansia da palcoscenico e il suo desiderio di non voler tornare a cantare in pubblico e le sue ex compagne hanno rispettato la sua scelta e non l'hanno mai forzata a tornare nel gruppo se questo non era quello che davvero desiderava. Si pensa che Victoria possa aver sviluppato questa sorta di repulsione alle esibizioni live a causa degli attacchi non-stop subiti della stampa inglese nella sua breve carriera da solista; dopo il fortunato "The Return of The Spice Girls Tour", conclusosi nei primi mesi del 2008, e dopo aver ancora acconsentito ad esibirsi nell'ormai leggendaria performance alle Olimpiadi di Londra del 2012, ha infatti deciso di appendere definitivamente il microfono al chiodo.

Fine della carriera da cantante ma non dell'amicizia e del rispetto che la lega alle altre Spice: Victoria Beckham, infatti, ha ugualmente dato la sua (toccante), benedizione alle sue ex bandmates tramite un post sul suo profilo Instagram (ha pubblicato la nuova foto promozionale delle Spice Girls, nella nuova formazione a 4), ottenendo oltre 1.2 milioni di likes.

Spice World 2019: il nuovo tour delle Spice Girls è già da record

Nonostante l'assenza di Victoria Beckham, che le altre Spice Girls temevano potesse rivelarsi un problema, la band ha avuto la conferma di non doversi affatto preoccupare: ad attendere i loro prossimi concerti dal vivo, ancora tantissimi fans da tutto il mondo, scalpitanti più che mai e pronti a rispolverare Buffalo (le scarpe con la zeppa portate con disinvoltura da Geri, Emma e Mel B ai tempi d'oro) e qualsivoglia indumento con riferimenti alla bandiera inglese (in onore del famoso Union-Jack Dress di Geri Halliwell, considerato il vestito più famoso nella storia della pop music).

Un successo che le stesse ragazze, ormai donne, non si sarebbero immaginate neanche nelle più rosee aspettative.

E a rendere ancora più euforiche le ragazze, la notizia che tutti i loro album sono tornati in classifica in UK, la loro patria: il loro "Greatest Hits" (oltre 3 milioni di copie vendute) è schizzato alla #1 e vi è rimasto da sabato 10 a lunedi 12, (l'album attualmente è rientrato in classifica anche nel nostro Paese) battendo i nuovi album di Muse, Lady Gaga e Prodigy e anche i loro tre album di studio "Spice" (31 milioni di copie vendute), "Spiceworld" (20 milioni di copie vendute) e "Forever" (4 milioni di copie vendute) sono tutti rientrati nella medesima top 100. Un fatto incredibile se si pensa che le band è inattiva da 11 anni, e che per questo nuovo progetto non hanno nemmeno annunciato un nuovo singolo che potesse fare da traino al nuovo "Spice World 2019 Tour [VIDEO]".

Un ritorno "bomba", insomma, quello di Geri Halliwell (Ginger Spice), Mel B (Scary Spice), Melanie C (Sporty Spice) ed Emma Bunton (Baby Spice), tant'è che la stampa inglese e mondiale è andata completamente in tilt. Tutti i giornali, dai più ai meno importanti, e i blog musicali e di Moda ne hanno parlato, comprese le celebrità. Fra di loro la mega star Adele, che ha postato sul proprio profilo Instagram una foto di se stessa da bambina davanti ad un muro tappezzato di poster delle Spice Girls, con su scritto (tradotto): "Sono pronta!" ma anche Sam Smith, Rylan Clarke e moltissimi altri. Un entusiasmo mediatico e social quasi ai livelli della famosa 'Spicemania' che ha preso d'assalto il mondo tra il 1996 e il 1998, che ha portato la stampa a decretare le 5 'ragazze speziate', per l'interesse generato, i Beatles degli anni '90'.

Spice Girls: possibilità di un nuovo album?

Il comeback più atteso degli ultimi anni, su cui troppo si è speculato e che in molti non pensavano che sarebbe mai avvenuto, ma che finalmente è arrivato. Geri Halliwell, Mel B, Melanie C ed Emma Bunton hanno dichiarato, nelle numerose interviste di cui sono state protagoniste nella settimana appena conclusasi, che al momento non è prevista l'incisione di nuovo materiale e che il nuovo tour sarà principalmente improntato sulle loro più grandi hits (non dando nessun altro dettagli al riguardo), però Geri Halliwell, al Jonathan Ross Show, non ha escluso la cosa, dichiarando che se decideranno di incidere un nuovo album, il processo dovrà avvenire nel modo più naturale possibile, senza sforzi e obblighi.

Oltre ai brani nuovi esistono però moltissime canzoni realizzate dal gruppo (dal 1996 al 2007, e anche nel 2016 se consideriamo "Song for Her", il brano realizzato da Geri Halliwell, Emma Bunton e Mel B trapelato ma mai ufficialmente rilasciato) e mai pubblicate prima d'ora: vedranno mai la luce, per la gioia dei tantissimi fans che sperano di sentirle?

Spice Girls: non solo una girl band, ma vere e proprie leggende

Dopo 22 anni dal loro singolo di debutto, "Wannabe", che ad oggi ha venduto circa 10 milioni di copie ed è il brano in assoluto più venduto di una girl band nonché una delle canzoni degli anni '90 più riprodotte su Spotify (con circa 285 milioni di ascolti), anche gli stessi critici musicali che all'epoca le descrivevano come un fenomeno destinato a morire, etichettandole negativamente come un prodotto "bubblegum pop", ovvero di poca sostanza e solo per teenager, si sono dovuti ricredere, dovendo ammettere che la maggior parte delle loro canzoni, per altro tutte co-scritte dal gruppo, portano con sé più saggezza e profondità di quanto avessero capito in prima istanza.

Le Spice Girls, infatti, con i loro motti, in primis il "Girl Power", che ha ridisegnato il femminismo contemporaneo rendendolo, di fatto, un movimento a sostegno delle donne e del supporto vicendevole fra di esse ma anche dell'uguaglianza fra i due sessi e del supporto incondizionato delle minoranze, come la comunità LGBT; e il "Friendship never ends" (l'amicizia non finisce mai), diventando la prima band a fare dell'amicizia lo snodo principale dei testi delle loro canzoni, hanno insegnato a un'intera generazione, e come abbiamo visto anche alle successive, tramite Musica e style, come lottare per la propria opinione e non farsi mettere i piedi in testa, come rimanere se stessi e lottare per la propria individualità e autodeterminazione personale pur avendo a che fare con un gruppo e sostenendolo, allo stesso tempo, le idee di tutti e come, metaforicamente, rappresentare tutto ciò con i loro iconici e differenti stili, che ancora adesso fanno tendenza nel mondo.

Hold tight & Spice Up Your Life: le Spice Girls sono tornate.