Ci sono dischi che entrano nella storia del Rock e ci rimangono per sempre: il primo disco dei Led Zeppelin è sicuramente uno di questi casi. Una band miscela blues e rock e l'esplosione di suono che si può ammirare nella copertina del disco. Led Zeppelin, il primo album della band di Jimmy Page, compie oggi 50 anni.

L'esordio dei Led Zeppelin

Prima di entrare in studio per registrare i brani, i Led Zeppelin iniziarono a farsi conoscere negli Stati Uniti con concerti molto apprezzati: pur non avendo dischi sulle spalle, potevano contare su un repertorio rappresentato da classici blues e di brani eseguiti del repertorio dei New Yardbirds.

Il pubblico americano sembrò veramente apprezzare: il disco, non ancora pronto, arrivò a 50.000 prenotazioni.

L'album venne registrato nell'ottobre del 1968 a tempi di record: in tre giorni a tappe forzate presso gli Zeppelin registrarono il disco presso gli Olympic Studios di Barnes, Londra con 1750 sterline di budget, che coprivano anche i costi di copertina.

Il disco

L'album inizia con una scoppiettante e martellante Good Times, Bad Times, subito seguita da una frenetica Communication Breakdown.

A seguire una serie di brani blues, malinconici e a tratti quasi drammatici: si passa dai gemiti di You Shook Me, riproposizione di un brano di Muddy Waters a I Can't Quit You Baby, brano originariamente di Willie Dixon.

Nell'album svetta tra tutte Dazed and Confused, con l'assolo di chitarra che viene eseguito con un archetto da violino, e che dal vivo diventa sempre più imprevedibile, con versioni lunghe e improvvisate del brano: è stato scritto dal cantautore Jake Holmes ed è stato nuovamente arrangiato da Page.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Concerti E Music Festival

Babe I'm Gonna Leave You è un altro brano straziante, in cui folk e blues si miscelano e perfezione, che la voce di Rober Plant riesce a rendere più energica e passionale.

Con un cantante fino a pochi mesi prima sconosciuto come Robert Plant e un batterista eccezionale come John Bonham, i Led Zeppelin erano guidati dai più esperti John Paul Jones e Jimmy Page: e dal vivo sapevano esprimere in modo migliore la loro energia.

Lato A

  • 1. Good Times Bad Times
  • 2. Babe I'm Gonna Leave You
  • 3. You Shook Me
  • 4. Dazed and Confused

Lato B

  • 5. Your Time is Gonna Come
  • 6. Black Mountain Side
  • 7. Communication Breakdown
  • 8. I Can't Quit You Baby
  • 9. How Many More Times

La copertina e i problemi legali

La copertina ha avuto un successo particolare: raffigura un fotogramma del disastro del dirigible Zeppelin LZ 129 Hindenburg accaduto il 6 maggio 1937, le cui fiamme rappresentano il rock blues dei Led Zeppelin .E la nipote del Conte von Zeppelin minacciò di querela gli Zeppelin per l'uso non legale del nome di famiglia, durante concerto tenuto a Copenaghen nel 1970: evidentemente non digerì fino in fondo che la copertina dell'album avesse un riferimento con la sua famiglia.

Spesso la band non segnalò né accreditò gli autori dei brani, attribuendosi quindi molti pezzi come propri: negli anni la band venne più volte accusata di plagio, accusa dalla quale Page si difese a modo suo, dicendo che nel blues ogni artista rielabora le idee degli altri secondo una propria sensibilità.

Plagio o non plagio con il primo album i Led Zeppelin fecero sapere a tutti di che pasta erano fatti: erano lì col loro sound, con un blues maligno che stava diventando qualcosa di più di un nuovo modo di vedere il blues.

Era semplicemente hard-rock.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto