Ci siamo: da domani, 25 aprile, fino al 28 presso la Mostra d’Oltremare di Napoli prende il via l'edizione numero 21 del Comicon, il Salone Internazionale del Fumetto e del Gioco dedicato a tutti coloro che vivono e respirano per le ultime novità del fumetto italiano ed internazionale. Spazio dunque ai videogmaes, gli Anime, i manga, i cosplay, le proposte tv più recenti e le anteprime più succulente del panorama cinematografico del fantasy e della fantascienza. Ma non è tutto.

Pubblicità
Pubblicità

Tutta Napoli è Comicon

Sempre più proiettata in ottica internazionale e con un modello inimitabile come Lucca Comics (non proprio da raggiungere, semmai da superare), Il Comicon quest’anno rafforza infatti la possibilità di coinvolgere l’intera città di Napoli nella manifestazione, ben oltre l’immensa location della Mostra d’Oltremare. Oltre ai consueti incontri con gli autori ospiti, i tornei di giochi, videogiochi e le proiezioni nelle sede principale, l’immenso programma culturale della quattordicesima edizione di Comic(on)OFF verrà diffuso nelle sedi istituzionali e culturali della città come il Goethe-Institut, l’Institut-Français e l’Instituto Cervantes.

Al MANN (il Museo Archeologico Nazionale di Napoli) protagonista sarà la mostra personale dedicata a Corto Maltese, mentre Stazioni dell’Arte (le stazioni napoletane “Toledo” e “Museo”) trasformeranno spazi di fruibilità quotidiana in gallerie d’arte contemporanea dedicata ai magici viaggi del personaggio simbolo creato da Hugo Pratt.

Dal sogno alla realtà

Nato dalla passione di Claudio Curcio e dei suoi amici che, partiti da una fumetteria partenopea, sono riusciti a creare nel tempo ciò che per loro resterà sempre “uno stato d’animo, un sostantivo che spesso si fa anche attributo: passione”, oggi il Comicon racchiude molteplici universi in quattro giorni di fantastica realtà.

Pubblicità

Anzitutto le tantissime mostre: tra le altre e davvero per tutti i gusti “Gipi irreale – Sogni, futuri, spettri nell’opera di Gipi”; “Migrando, gridando, sognando – Storie di migranti nello sguardo del fumetto mediterraneo”; “Claudio Castellini: made in USA – Da Silver Surfer a Superman, il pioniere italiano dei comics”; “Redrawing stories from the past #2 – Quattro autrici illustrano storie di fuga e migrazione dal nazismo”. Spazio poi alle ultime news sui videogames, tutte le novità e gli ospiti più importanti dal Giappone, il Cosplay Challenge (addirittura diviso per categorie: per bambini, per adulti, per appassionati di videogames e non solo), lo spazio dedicato ai 40 anni in Italia di Goldrake (e Mazinga...

e Jeeg Robot) e quello che ripercorre la carriera di Leiji Matsumoto (il papà di Capitan Harlock). Presenti naturalmente tutte le più importanti case editrici italiane del settore ed ospiti fondamentali per ogni sezione della Fiera come Jerome Flynn (Bronn de “Il Trono di Spade”), Licia Troisi (l’autrice fantasy italiana più venduta al mondo), i Manetti Bros, Cécile Bidault (fumettitsta sedicenne premiata nel 2018 in Francia con il prestigioso riconoscimento Artemisia), Arianna Rea (al Comicon per presentare il nuovo "Monster Allergy Evolution – Il filo di Arianna") e Carmine Di Giandomenico (il primo disegnatore italiano a riscrivere le origini di supereroi come Daredevil e Magneto, il nemico degli X-Men).

Pubblicità

Ma tutte queste sono solo gocce di un immenso mare che il Comicon navigherà dentro un programma sul serio ricchissimo, così fitto di appuntamenti ed anteprime che naufragarci dentro sarà inevitabile. E bellissimo.

Leggi tutto