Nelle scorse ore il cantante Francesco Baccini ha criticato duramente la recente partecipazione di Achille Lauro al Premio Tenco. Il cantautore genovese ha usato i social per esprimere il suo totale disappunto in modo piuttosto colorito, scrivendo: "Basta pagliacci travestiti da artisti. Luigi si rivolta nella tomba".

Premio Tenco 2019: polemiche sulla scelta degli artisti

Il premio Tenco 2019 ha sollevato molte polemiche.

La stessa famiglia del cantautore di "Lontano lontano" si è dissociata dalla manifestazione attraverso un comunicato che criticava soprattutto la scelta degli artisti. Per la famiglia, i partecipanti coinvolti dall'organizzazione dell'evento non sono assimilabili allo spessore artistico di Tenco e provengono da circuiti troppo commerciali, in netto contrasto con lo spirito del Premio.

Le feroci critiche ad Achille Lauro si sono inasprite soprattutto dopo la sua esibizione nel brano "Lontano lontano".

A queste, il cantante di Rolls Royce ha voluto rispondere descrivendosi come un incompreso, caratteristica che ritiene comune a Tenco. Achille Lauro ha ritenuto di non essere stato considerato per quello che realmente è, perché a suo parere chi lo ha criticato ignora il suo percorso artistico. Il cantautore romano ha voluto sottolineare il fatto di scrivere le proprie canzoni che hanno uno spessore e degli arrangiamenti importanti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Concerti E Music Festival

Francesco Baccini contro Achille Lauro: 'Luigi Tenco si rivolta nella tomba'

Le ultime polemiche contro Achille Lauro sono arrivate ieri, 19 ottobre, al termine della manifestazione Premio Tenco che si è svolta al Teatro Ariston di Sanremo. Il cantautore genovese Francesco Baccini aveva cominciato con dei post su Facebook e su Twitter, riferendosi a chi aveva apprezzato l'esibizione del cantautore romano.

"Vi consiglio un otorino, ma uno bravo", ha scritto Baccini, aggiungendo che secondo lui in quella serata Luigi Tenco era stato "fatto a pezzi".

Nella giornata successiva, il 19 ottobre, il cantautore genovese ha continuato la critica sul suo profilo social, ricordando i grandi nomi che dagli anni settanta al duemila hanno calcato il palcoscenico del Premio Tenco.

Conte, Guccini, Nick Cave, Tom Waits sono solo alcuni dei nomi citati da Francesco Baccini, il quale ha evidenziato il significato sacro che la manifestazione ha assunto negli anni per la musica. "Oggi vedere uno che rutta Lontano Lontano su quel palco rappresenta la fine di un'epoca", scrive Baccini esprimendo il suo severissimo parere.

Le parole del cantautore genovese non hanno fatto sconti, si sono manifestate taglienti e irremovibili e Achille Lauro non ha voluto rispondere alla provocazione.

Come prevedibile, la dura opinione dell'artista genovese ha suscitato numerosi commenti sul web che, come sempre, si è diviso tra sostenitori e detrattori.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto