Checco Zalone ha sbancato il botteghino. Con il debutto del suo ultimo film "Tolo Tolo", il comico pugliese ha battuto il record del suo precedente film, con un successo incredibile che ha superato ogni previsione: 1,2 milioni di italiani hanno scelto di festeggiare il Capodanno con il film scritto da Zalone e Virzì.

Tolo Tolo batte ogni record: è il film più visto

Il nuovo film con Checco Zalone, Tolo Tolo, è il più visto al Cinema e ha battuto ogni record incassando, solo nella prima giornata di programmazione, 8.668.926 euro.

Con il suo precedente successo, Quo Vado? l'attore aveva registrato più di 7 milioni di euro. Il secondo film più visto è Jumanji, con un incasso pari a meno di un decimo rispetto a Zalone.

Il produttore di Tolo Tolo, Pietro Valsecchi, ha espresso il suo entusiasmo e la sua soddisfazione per l'incredibile successo della pellicola che ha "Riunito gli italiani dentro le sale cinematografiche" e che rappresenta una vittoria per il cinema italiano. Il film è stato proiettato in 1200 cinema italiani di cui 200 hanno deciso di anticipare la visione a subito dopo la mezzanotte di Capodanno.

L'opera di Checco Zalone ha coinvolto grandi e piccoli e anche molti personaggi famosi si sono espressi positivamente dopo aver guardato il film e aver saputo dell'enorme successo raccolto.

Le opinioni dei vip su Tolo Tolo di Checco Zalone: Fiorello entusiasta, La Russa Deluso

Fiorello, su Twitter, ha scritto di aver trovato il lavoro del comico pugliese spiazzante e geniale, complimentandosi con Zalone per il successo da record che ha registrato.

Altre congratulazioni sono arrivate anche da uno dei registi italiani più famosi nel mondo: Gabriele Muccino. Il regista de "L'ultimo bacio" ha commentato a favore del cinema di Zalone che "Fa discutere, provoca, torna a far riflettere". Muccino ha sottolineato anche i numeri da record registrati con Tolo Tolo, esprimendo la sua stima per Luca Medici (in arte Checco Zalone) e Taodue.

Di differente parere si è dimostrato Ignazio La Russa che dopo aver visto il film ha twittato di averlo trovato scarso e noioso e che rivorrebbe indietro i soldi del biglietto.

Moltissimi commenti sono arrivati anche dagli spettatori comuni che si sono divisi come sempre tra detrattori ed ammiratori.

La trama del film narra le vicende di Checco che, deluso dalla sua patria, decide di scappare in Africa dove diventa cameriere in un resort. Con lo scoppio della guerra civile Checco è costretto a tornare in Italia, ma per evitare i creditori, si ritrova nella stessa condizione degli immigrati. Nessuno vorrebbe il suo ritorno, nemmeno la sua famiglia che grazie alla sua scomparsa potrebbe estinguere anche i debiti.

Già prima della sua uscita, Tolo Tolo aveva suscitato diverse polemiche a causa del brano Immigrato che lo aveva anticipato.

Della canzone, nel film, non c'è traccia perché, come affermato da Zalone, il pezzo era stato pensato solo a scopo promozionale.

Segui la pagina Cinema
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!