A oramai più di due mesi dalla sua pubblicazione, avvenuta a fine marzo, Rinascerò Rinascerai il brano solidale di Roby Facchinetti e Stefano D'Orazio, non ha ancora smesso di conquistare il mondo. Solo poche ore fa è stata resa pubblica attraverso YouTube una nuova versione, questa volta in lingua vietnamita, a cura di Đức Tuấn, giovane e noto cantante locale.

Rinascerò Rinascerai in lingua vietnamita

A realizzare la versione vietnamita di Rinascerò Rinascerai (Ta Sẽ Hồi Sinh) è stato Đức Tuấn, cantante vietnamita, molto popolare nel suo paese. La traduzione è stata pubblicata questa mattina anche da Roby Facchinetti sulla propria pagina Facebook: condividendo il brano, Facchinetti ha anche elogiato il videoclip che lo accompagna, realizzato con le meravigliose immagini del paese asiatico.

Rinascerò rinascerai: le altre versioni

In questi due mesi, molte sono state le traduzioni e le versioni realizzate del brano pubblicato in piena emergenza da Coronavirus. Scuole di canto con videclip "homemade", comuni di tutta Italia che ne hanno realizzato un video con le immagini dei propri territori, appassionati autodidatti ma anche professionisti di ogni tipologia di strumento che si sono impegnati a riprodurne il più fedelmente possibile note e melodie.

Tra tutte queste, amatoriali o meno, sono tre le versioni che spiccano sulle altre, con traduzioni e videoclip ufficiali realizzati da artisti di tutto il mondo: una versione polacca, una versione portoghese e una romena cantata dalla mezzosoprano Lavinia Bocu.

Queste tre versioni danno una chiara e immediata panoramica di quanto il brano abbia veramente fatto il giro del mondo, e sono state anche condivise ed elogiate personalmente dagli autori tramite i social.

Oltre 15 milioni di visualizzazioni per il brano originale

Sono invece oltre 15 milioni le visualizzazioni realizzate dal video ufficiale pubblicato sul canale YouTube di Roby Facchinetti.

Un successo quindi che non sembra arrestarsi. Il brano, che inizialmente ha accompagnato la paura e il desiderio di uscire da questo periodo di pandemia, si è consolidato ancor più oggi in un inno di rinascita, accompagnando la lenta ma tanto desiderata ripresa dopo lo stop forzato.

Il brano, scritto nel pieno periodo di pandemia per mano di Roby Facchinetti e Stefano D'Orazio, è nato a sostegno dell'emergenza in corso con il fine ultimo di raccogliere fondi per l'Ospedale Papa Giovanni XXIII: tutti i proventi raccolti infatti saranno interamente devoluti per l'acquisto di attrezzature mediche.

Per tutte le informazioni su come contribuire a questo progetto è necessario consultare i canali ufficiali degli artisti.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!