Il congelatore casalingo dopo alcuni mesi inizia a mostrare grandi quantità di ghiaccio in eccesso, che possono pregiudicare l'igiene dell'elettrodomestico e dei cibi in esso contenuti ed inoltre possono aumentare decidasamente il consumo energetico. A questo punto è opportuno sbrinarlo e si stima che l'eliminazione del ghiaccio andrebbe ripetuta 2 volte l'anno; l'elettrodomestico risulterebbe così più efficiente e ci sarebbero meno rischi di contaminazione da parte dei microorganismi [VIDEO]. Alcuni freezer di ultima generazione hanno una funzione, detta "no frost", che dovrebbe impedire la formazione in eccesso di ghiaccio, ma purtroppo gli accorgimenti tecnici che evitano la formazione di ghiaccio sulle pareti interne del congelatore od ottengono uno sbrinamento automatico, spesso non funzionano.

Bisogna quindi agire manualmente e spesso l'operazione richiede lunghi tempi, che possono mettere in pericolo i cibi se questi rimangono per molto tempo a temperatura ambiente.

Come sbrinare in modo semplice?

Ci sono alcuni accorgimenti che permettono di velocizzare l'operazione di scongelamento e di pulizia del freezer. [VIDEO] Innanzitutto bisogna staccare il frigorifero dall'alimentazione di corrente e tamponare l'esterno e la base dell'elettrodomestico, al fine di contenere il liquidi disciolti, con degli stracci che saranno poi accuratamente igienizzati,; la rimozione del ghiaccio più persistente andrebbe svolta con l'ausilio di spatole in plastica e non in metallo, onde evitare il danneggiamento delle superfici. E' preferibile sbrinarlo durante i mesi più caldi, dal momento che le temperature più elevate accorciano i tempi di scongelamento del ghiaccio, ma, soprattutto in estate, il cibo congelato andrebbe trasferito all'interno di borse termiche (o in un altro frigorifero, se presente) per evitare lo scongelamento a temperatura ambiente, con conseguente shock termico, di tutte le scorte.

Mentre la crosta ghiacciata inizia a scongelarsi si può aiutare il distacco con piccoli movimenti della spatola ed una volta rimosso tutto il ghiaccio si può procedere con la pulizia dell'interno, che andrà effettuata prima con l'acqua tiepida e poi con gli opportuni detergenti.

I metodi veloci

Ci sono dei metodi che possono velocizzare l'operazione di scongelamento, come l'uso del sale o del phon, o il posizionamento di tegami con acqua bollente all'interno del congelatore. Il phon accelera il disfacimento dl ghiaccio ma bisogna fare attenzione a non dirigere il getto d'aria calda sulle pareti già sbrinate perchè si potrebbe rovinare il sistema di refrigerazione. Non danno invece problemi le bacinelle contenenti acqua calda ed in alternativa si possono usare degli stracci imbevuti di acqua calda. In caso di emergenza si può ricorrere al sale grosso, che abbassando il punto di congelamento dell'acqua, riesce a sciogliere il ghiaccio; basta spargere il sale sopra le lastre di ghiaccio, dopo aver spento l'apparecchio, ed aspettare circa un quarto d'ora, dopodichè si potrà procedere con la spatola in plastica o legno.