La Giornata Internazionale del Cane è stata festeggiata qualche giorno fa, il 26 agosto. Cosa comporta possedere un cane, e soprattutto mantenerlo? Il desiderio di un cucciolo è spesso presente nella mente dei ragazzi in età scolare. Anche molti anziani sono spinti da amici e parenti ad acquistare un cucciolo in un negozio o in un allevamento per avere un po' di compagnia. Ma spesso non è chiaro, specie ai neofiti della materia, che mantenere un cane di piccola taglia costa mediamente oltre 1.500 euro all’anno e supera i 2.200 euro se di media taglia.

A tal proposito l'Osservatorio nazionale Federconsumatori ha elaborato un calcolo che può essere utile.

I costi dell'alimentazione di un cane

Allevare il cane a crocchette fin da piccolo, in modo che disdegni ogni altra alternativa, può essere un buon sistema per risparmiare. Ma non è detto che si stia attuando una corretta alimentazione.

La spesa alimentare media onnicomprensiva, ammonta a 259 euro all’anno per il mantenimento di cane di piccola taglia e supera i 377 euro per il mantenimento di un cane di taglia media. Ma se il cucciolo di due mesi appena portato a casa preferisce il cibo umido, bisogna adeguarsi. Si parte da 321 euro se è un cane piccolo e dai 659 euro se la taglia è maggiore. Biscotti, premi per buona condotta, dentifrici a bastoncino tutti da mordere e salatini, fanno spendere una cifra che oscilla fra 144 e 201 euro all’anno.

Cani, le spese per la pulizia e la salute

Un cane in buona salute, oltre a due passeggiate al giorno, non ha bisogno di cure particolari. Però ha bisogno di fare almeno due visite all'anno dal veterinario per controllare che il suo sviluppo sia armonioso, sperando che non vi siano patologie davvero gravi.

Prima e dopo questa visita, ricordatevi di premiare il vostro amico a quattro zampe, con una merenda sostanziosa. Il costo totale delle visite di controllo quest'anno ammonta a circa 144 euro. Il collare antipulci costa dagli 86 ai 114 euro all’anno. Poi ci sono le spese per i farmaci di base, che variano da 54 a 89 euro, il microchip che ammonta a 30 euro, Le sciroppo costa 24 euro.

La rasatura, a seconda della taglia del cane, oscilla fra i 300 e i 456 euro all’anno.

La spesa per il cane è sicuramente ripagata da molto affetto e bellissime passeggiate al parco. Ma occorre essere ben muniti del kit raccolta feci del padrone consapevole. Salviette e sacchetti per non sporcare i marciapiedi ci costano annualmente 168 euro. Inoltre per dolori inappetenze fratture, le visite specialistiche sono indispensabili. E si paga non meno di 30-60 euro. Gli interventi di sterilizzazione del cane, sutura ferite tafani o cura dei denti, sono quantificati caso per caso. Rivolgendosi al veterinario, i relativi costi sono da conteggiare a parte.

Le spese fisse del primo anno

Durante il primo anno ci sono alcuni costi fissi da sostenere, che poi non si ripetono: si spendono 16,50 euro per il guinzaglio e dai 14 ai 21 euro per la pettorina.

La medaglietta col suo nome e il telefono del proprietario costa circa 14 euro, due ciotole in acciaio non più di 12 euro, mentre la cuccia per riposare parte da 29 euro.

Per i viaggi in auto serve la gabbia da trasporto che va dai 39 ai 75 euro. Mentre il telo per il sedile posteriore invece costa dai 25 ai 70 euro.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!