5 finali degli Europei con in campo i 'padroni di casa': le ultime due volte hanno perso

Eueo 2004: l'impresa della Grecia che batte il Portogallo a Lisbona.
Eueo 2004: l'impresa della Grecia che batte il Portogallo a Lisbona.

Prima di Euro2020 sono state cinque le finali giocate 'in casa' da una delle due finaliste: hanno perso il Portogallo nel 2004 e la Francia nel 2016

Clicca e guarda il video
Previsioni astrali per il giorno 24 settembre

Quella fra Italia e Inghilterra in programma domenica 11 luglio 2021 a Wembley sarà la sedicesima finale assoluta nella storia dei campionati Europei di calcio e, per la sesta volta, capita che una delle due finaliste giochi "in casa", ovvero appunto nel proprio paese, la partita che mette in palio la coppa e il titolo di campione d'Europa.

Curiosamente i cinque precedenti si sono conclusi nelle prime tre volte sempre con la vittoria della squadra che appunto giocava in casa, mentre al contrario nelle ultime due occasioni è stata l'altra Nazionale a imporsi. In attesa di capire cosa succederà a Londra fra Italia e Inghilterra, approfondiamo nel dettaglio come sono andati i 5 precedenti.

1

Spagna 1964

Nella seconda edizione assoluta degli Europei la finale si giocò a Madrid il 21 giugno 1964, la Spagna "padrona di casa" batté 2-1 l'Unione Sovietica.

2

Italia 1968

Nella terza edizione assoluta degli Europei, nel 1968, la finale si giocò a Roma fra Italia e Jugoslavia. Per la prima e unica volta nella storia la finale venne ripetuta, in quanto la prima partita dell'8 giugno si concluse 1-1, quindi si disputò la ripetizione il 10 giugno e l'Italia vinse per 2-0.