5 curiosità sui vaccini: impediscono la circolazione di un agente patogeno e proteggono

I vaccini sono i farmaci più controllati e sicuri, grazie alla farmacovigilanza e al rigoroso controllo qualità.
I vaccini sono i farmaci più controllati e sicuri, grazie alla farmacovigilanza e al rigoroso controllo qualità.

I vaccini permettono di salvaguardare la salute dell'uomo da malattie infettive potenzialmente letali, che in passato mietevano milioni di vittime

Non perdere le ultime news
Clicca sull’argomento che ti interessa per seguirlo. Ti terremo aggiornato con le news da non perdere.
Clicca e guarda il video
Oroscopo 2 dicembre: Toro a rilento, Acquario aperto

I vaccini sono preparati biologici (prodotti su scala industriale) contenenti microrganismi (batteri, virus) o parte di essi (tossine, proteine di membrana), utilizzati per conferire immunità di tipo adattiva nei confronti di chi lo riceve.

I vaccini devono rispettare due caratteristiche fondamentali ed importanti:

  • Non produrre gli effetti patogeni del materiale di origine.
  • Stimolare la risposta immunitaria nel soggetto vaccinato, simile a quella prodotta dall'infezione.

I vaccini, pertanto, sono considerati delle risorse proprio per le loro speciali caratteristiche.

1

I vaccini sono un valido strumento di immunoprofilassi attiva

L'immunoprofilassi attiva consiste nella somministrazione di vaccini e nell'attivazione del sistema immunitario (con produzione di anticorpi) nei confronti del soggetto vaccinato. l'immunoprofilassi attiva conferisce una protezione più specifica e dettagliata che, una volta acquisita, perdura per tempi molto lunghi (in alcuni casi per tutta la vita).

2

Vaccino e immunoglobuline: la siero-vaccinoprofilassi

La siero-vaccinoprofilassi consiste nella somministrazione di immunoglobuline (molecole glicoproteiche prodotte dai linfociti B) e vaccino. Quando si vuole ottenere una protezione immediata si ricorre a questa misura. La siero-vaccinoprofilassi viene messa in atto per la prevenzione del tetano nel caso di individui non precedentemente vaccinati.