Una mamma in dolce attesa conosce fin troppo bene comefunziona un'ecografia: è infatti il momento più atteso per "sbirciare" ilproprio bebè prima della nascita.

La tecnologia ha permesso di rendere questo momento moltoimportante per le future madi ancora più realistico. E' infatti sempre piùdiffusa la cosiddetta ecografia 3D.

Ebbene sì, ora è possibile vedere il proprio bimbo o lapropri bimba nella pancia anche in tre dimensioni.

Sono sempre più numerose le futuremamme che desiderano sperimentare questo tipo di esame.

L'ecografia 3D, infatti, permette di avere una visione piùrealistica del proprio bambino nell'utero, molto simile ad una vera e propriafoto.

I vantaggi dell'ecografia 3D, ovviamente, non si limitano a garantire una chiarezza maggiore dell'immagine. Questa "alta definizione" permette dinotare eventuali anomalie nello sviluppo e di diagnosticarle molto più infretta di quanto accadrebbe con l'ecografia tradizionale.

Con questo tipo diesame inoltre, è possibile effettuare la misurazione del setto uterino senzadoversi sottoporre a esami come l'isteroscopia.

L'ecografia3D può essere effettuata già nelle prima settimane dall'inizio della gravidanzaper via transvaginale. Mentre negli ultimi sei mesi viene effettuata per viasovrapubica.

L'unicolimite dell'ecografia 3d è al momento, la sua accessibilità: le mamme continuanoa ricorrere soprattutto all'esame a due dimensioni tradizionali, perché sono ancorapoco numerose le strutture ospedaliere in cui è possibile effettuarlo.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute





Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto