Oltre ad innovare ed a lanciare nuovi prodotti sul mercato, la Apple di Tim Cook vola a Wall Street trainata dalle vendite dei suoi ultimi "gioielli": l'Iphone 6 e l'Ipad Air 2. Nel mese di ottobre e novembre, quando sono stati presentati i nuovi prodotti dell'azienda di Cupertino, nemmeno gli analisti più ottimisti avrebbero previsto un'ascesa così repentina della capitalizzazione di mercato: ben settecento miliardi di dollari. Prima in assoluta davanti al colosso petrolifero Exxon Mobil che qualche mese fa duellava con l'azienda fondata da Steve Jobs per i primato mondiale della capitalizzazione a Wall Street. "Solo", si fa per dire, quattrocento miliardi di capitalizzazione contro i ben oltre settecento della Apple.

A pagare la flessione per Exxon Mobil sono stati i mancati utili dei primi mesi per una cifra che sfiora i cinquanta miliardi di dollari. Nella classifica dell'aziende più capitalizzate, dietro a Apple e Exxon ci sono saldamente Microsoft (392 miliardi) e Google (371 miliardi).

La Apple è quindi quasi il doppio, in termini di capitalizzazione, rispetto all'azienda petrolifera. Il colosso tecnologico invece vola, e lo fa a suon di record di vendite dell'Iphone 6 che, nel giro di poche ore dalla presentazione, aveva già venduto oltre dieci miliardi di esemplari e che, in tutto il mondo, registra, settimana dopo settimana il tutto esaurito. Dopo la morte di Steve Jobs, in molti pensavano in un declino sia in termini di innovazione e sia in termini di capitalizzazione dell'azienda.

I migliori video del giorno

Gli Apple-scettici sono stati smentiti nel giro di tre anni in quanto l'azienda ha raddoppiato il suo valore detenendo un record assoluto: mai nessuna azienda americana aveva raggiunto un simile valore di mercato. Complice anche la politica dei dividendi aggressiva ma anche la capacità di consolidare i prodotti maturi e di lanciare, seppur a fasi alterne, alcune innovazioni software e nuovi prodotti che saranno lanciati nei prossimi mesi. Uno di questi è l'Apple Watch che potrebbe aiutare e sostenere la capitalizzazione dell'azienda. Non solo. Anche le nuove acquisizioni, tra cui Beats, potrebbero, il condizionale è d'obbligo, aiutare l'azienda di Tim Cook ad aggredire nuovi mercati e mantenere la leadership a Wall Street. Sarà così? In questo caso prepariamoci a nuovi record.