Kfc, acronimo di Kentucky Fried Chicken, azienda storica del fast food, sta per aprire il suo primo punto vendita in Italia; la notizia sta già mandando letteralmente in visibilio moltissime persone nel nostro paese, che hanno avuto occasione di mangiare in negozi all'estero e che, a giudicare dai commenti che si leggono sui social network, sono dei veri e propri seguaci del "pollo fritto"; vediamo dunque la data dello sbarco ufficiale dell'azienda in Italia, la sede e le indiscrezioni sugli sviluppi futuri dell'attività di Kfc nel Belpaese , con le probabili future aperture.

Kfc apre in Italia, data e sede dell'inaugurazione

Dunque, dopo tanti rumors, adesso possiamo dire con certezza che la prima apertura di un punto vendita Kentucky Fried Chicken in Italia avverrà venerdì 21 novembre, nel centro commerciale Roma Est, situato nei pressi di Lunghezza, alla periferia della capitale; quasi certamente, a giudicare da quanto scritto sulla pagina Facebook ufficiale di Kfc, a breve giro di posta, e comunque entro la fine dell'anno, avverrà una seconda apertura a Torino, che, secondo indiscrezioni non confermate dal profilo ufficiale dell'azienda, potrebbe avere luogo al centro commerciale 8 Gallery il 27 novembre; tutto rimandato al 2015 per quanto riguarda Milano, che fino a qualche tempo fa era indicata come la sede più probabile per la prima apertura; anche a Napoli se ne riparlerà il prossimo anno; l'obiettivo di Kfc è comunque quello di arrivare ad aprire un centinaio di negozi nel lungo periodo.

In realtà quello di Kfc in Italia è un ritorno: nei primi anni Settanta un punto vendita era stato aperto a Napoli, ma senza riscuotere grande successo; tecnicamente due ristoranti sono già presenti nel nostro paese, quelli delle basi militari americane di Sigonella in Sicilia e di Gricignano in Campania, ma sono accessibili solo al personale militare e al pubblico civile che deve comunque essere in possesso di autorizzazione all'ingresso nelle basi; la multinazionale statunitense del fast food è attualmente presente in più di 80 paesi con oltre 13.000 punti vendita, e, nel corso degli anni, il marchio del colonnello Sanders, colui che nel 1952 ha fondato la catena, è diventata oggetto di un vero e proprio culto, soprattutto per il mito del pollo fritto, alimentato dalla segretezza della ricetta con cui viene preparato, che si basa su una combinazione di 11 tra erbe e aromi.

I migliori video del giorno

Insomma, Kfc, oggi di proprietà del gruppo lussemburghese Yum, è un vero e proprio colosso mondiale, che finora ha conosciuto in Italia uno dei pochi punti negativi della sua storia; ora il ritorno in grande stile, che, a giudicare dai primi commenti presenti in rete, è destinato ad avere un successo decisamente superiore al tentativo fatto in passato, se si tiene conto anche del fatto che l'industria del fast food ormai spopola anche nel nostro paese, con, solo per fare alcuni esempi, 500 punti vendita di McDonald's e un centinaio di Burger King.