Il mondo degli smartphone è da sempre un punto di riferimento per la quasi totalità degli utenti sparsi per il globo. Al giorno d'oggi, infatti, moltissime operazioni quotidiane (come controllare la posta elettronica, navigare in internet, ecc...) sono compiute proprio utilizzando questi dispositivi e, non a caso, le vendite registrate dai produttori sono sempre cospicue.

Tuttavia, nonostante queste premesse, questo periodo presenta una situazione particolare ed utile per inquadrare la situazione del mercato smartphone.

Contrariamente alla tendenza di questi ultimi anni, sembra che la crescita del settore mobile (genericamente parlando) abbia subito una decisa frenata. Varie potrebbero essere le ragioni ad aver portato a questa situazione, ma procediamo con ordine.

Il calo delle vendite di smartphone sarebbe stato registrato alla fine dell'anno scorso

Stando agli ultimi dati pubblicati da Gartner, dopo svariati anni di crescita delle vendite degli smartphone, nel quarto trimestre dell'anno scorso si sarebbe registrato il primo calo storico del settore.

Infatti, se nello stesso periodo dell'anno precedente si sono registrate vendite per 432 milioni di dispositivi, alla fine del 2017 esse si sarebbero fermate a 408 milioni. Si tratta, dunque, di un calo notevole (quasi 25 milioni di unità).

Nonostante ciò, tale valore è in controtendenza con gli incassi dei produttori che registrano comunque un incremento delle proprie quote di mercato (nello specifico, si citano Samsung, Xiaomi, Huawei ed Oppo).

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Samsung Apple

Sarebbero due le teorie (dichiarate sempre da Gartner) che potrebbero spiegare il fenomeno:

  • Gli utenti preferiscono smartphone molto economici (i cosiddetti feature phone).
  • Gli utenti fanno passare, in media, un periodo di tempo maggiore prima di sostituire il proprio device.

Tali ragioni, con ogni probabilità, si potrebbero ricondurre anche al fatto che il mercato sia ormai saturo. Moltissimi smartphone sono ormai praticamente identici (anche da una generazione all'altra) e il fattore innovazione è sempre più precario.

Samsung, tuttavia, domina la classifica dei produttori

Nonostante l'andamento del mercato smartphone, Samsung dimostra ancora di essere il brand preferito dall'utenza. L'azienda, difatti, avrebbe registrato un calo di quasi il 4% delle vendite ma, nonostante ciò, avrebbe conservato la propria posizione da capolista (si parla di circa 74000 unità vendute), seguita subito da Apple.

Insomma, se prima era un dubbio il rischio di incorrere in un mercato in 'crisi', ora si ha la prima certezza di tale fenomeno.

Resta da vedere quali saranno le prossime mosse dei produttori finalizzate a smuovere la situazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto