Un truffa su diamanti veri venduti a prezzi gonfiati, che ha portato a un sequestro preventivo di 700 milioni di euro. Indagate anche cinque banche di alto livello: Bpm, Unicredit, Intesa San Paolo, Mps, Banca Aletti. Tra le vittime di questo sistema truffaldino ci sarebbero anche Vasco Rossi e Federica Panicucci che avrebbero investito delle somme, ignari del raggiro.

La truffa sui diamanti: cinque banche indagate e maxi sequestro da 700 milioni di euro

Una vera e propria trappola [VIDEO], una truffa orchestrata nei minimi particolari con l'intento di raggirare l'ignaro acquirente.

Pubblicità

Questa sarebbe stata la strategia adottata da cinque istituti di credito e da due società Intermarket: la Intermarket Diamond Business spa (IDB) e la Diamond Private Investment spa (DPI), oltre alle già citate Bpm, Unicredit, Intesa San Paolo, Mps e Banca Aletti. Le ipotesi di reato sarebbero truffa aggravata e autoriciclaggio.

A farne le spese, ben 120mila risparmiatori ignari, raggirati da promesse allettanti, statistiche false, pubblicità ingannevoli e la fallace proposta di acquistare "un bene rifugio per eccellenza", quale quello dei diamanti.

Un investimento sempre più in voga che, però, miete sempre più vittime e per cui vi è l'ipotesi di reato di corruzione tra privati.

L'indagine era partita dalla trasmissione televisiva Report nel 2016 che aveva scoperchiato il calderone. Da allora, è partito l'interessamento verso la "brillante questione", che ha portato il Nucleo di polizia economico finanziaria della Guardia di Finanza di Milano a procedere con un sequestro preventivo di una ingente somma di denaro, ben 700 milioni di euro che sarebbero stati sottratti illecitamente.

Pubblicità

Diamanti veri ma con prezzi gonfiati e fuori dalle quotazioni di mercato, advertising sui giornali più venduti e l'intermediazione di importanti realtà bancarie, oltre ad un passaparola allettante simile ad una spietata catena di Sant'Antonio: questi gli ingredienti della "ricetta quasi perfetta" per perpetrare la presunta truffa. Ad occuparsi dell'inchiesta è, adesso, la Procura di Milano che ha l'onere di ricostruire i fatti e dirimere la questione.

Nello specifico, l'ipotesi di truffa riguarderebbe IDB per 149 milioni e DPI per 165 milioni, che sarebbero indagate anche per autoriciclaggio rispettivamente per 179 milioni e 88 milioni.

Le banche, invece, sarebbero indagate per truffa con 83 milioni a carico di Banca Aletti e Banco Bpm, 35 milioni per Mps, Unicredit per 32 milioni e 11 milioni per Intesa SanPaolo.

Vip e personaggi famosi tra le vittime della truffa dei diamanti

Tra i truffati figurano nomi noti del jet set italiano. Tra gli investitori Vip figura il nome di Vasco Rossi che avrebbe investito ben 2 milioni e mezzo di euro nell'acquisto dei diamanti incriminati. Anche Federica Panicucci e Simona Tagli avrebbero investito rispettivamente 54 mila e 29 mila euro.

Pubblicità

L'industriale Diana Bracco, invece, avrebbe investito circa un milione di euro.

La showgirl Simona Tagli ha dichiarato di essere stata convinta "con statistiche false" e ha chiosato suggerendo alle donne che "i diamanti è meglio farseli regalare da un uomo".