L'Unione nazionale dei consumatori (Unc) ha specificato attraverso una nota che anche i percettori del reddito di cittadinanza possono beneficiare del bonus sociale anche nel caso in cui il loro Isee superi gli 8.265 euro. Infatti, sulla base della legge n. 26 del 28 marzo 2019, "hanno diritto ad accedere al beneficio anche i titolari del reddito o della pensione di cittadinanza", presentando la domanda con le stesse modalità previste per gli altri soggetti. "Secondo le nostre indagini, ogni anno vi accede un numero di famiglie inferiore a quelle che ne avrebbero diritto", ha aggiunto l'Unc.

Bonus sociale per la riduzione costi bollette

Si tratta di una riduzione sulle bollette di acqua, luce e gas introdotta dal mondo della politica ed attuata dall'Autorità garante per l'energia, il gas e il sistema idrico finalizzata a garantire le utenze primarie a coloro che si trovano in situazioni di difficoltà economica o che fanno parte di un nucleo famigliare numeroso. Questo aiuto viene garantito anche in caso di cambio gestore o di variazioni contrattuali, come in caso di passaggio dal servizio di maggior tutela al mercato libero. Per quanto concerne le riduzioni energetiche, esse sono garantite anche nell'eventualità che nel nucleo famigliare del richiedente siano presenti soggetti con problemi di salute che richiedano l'utilizzo di strumenti medicali con un conseguente aumento dei consumi.

A chi spetta il bonus sociale

Possono richiedere l'agevolazione le famiglie che hanno un Isee inferiore agli 8.265 euro, quelle con più di tre figli a carico con Isee al di sotto dei 20 mila euro, oppure i nuclei con un componente in gravi condizioni di salute, la cui sopravvivenza è legata all'uso di macchinari medici alimentati con l'energia elettrica.

Per quanto concerne, invece, i percettori di reddito o pensione di cittadinanza la soglia Isee non è rilevante ai fini della richiesta.

La domanda deve essere presentata all'ufficio del Comune di residenza o presso un altro ente indicato dal Comune (ad esempio il caf) usando la modulistica indicata. In caso di accoglimento dell'istanza, il bonus sociale viene decurtato un po' alla volta dalle bollette ed ha una durata di 12 mesi, scaduti i quali occorre presentare una richiesta di rinnovo (il sistema invia una avviso per posta al fine di ricordare al beneficio che il bonus è in scadenza).

Come fare la domanda del bonus per la luce

Per richiedere questo beneficio occorre presentare insieme all'apposito modulo compilato: la carta d'identità, l'Indicatore della situazione economica equivalente (Isee) in corso di validità e un allegato da compilare che attesti la formazione del nucleo famigliare. In caso di nucleo famigliare con più di tre figli a carico occorre presentare un ulteriore allegato per il riconoscimento della condizione di famiglia numerosa. Per compilare la domanda bisogna avere a disposizione il codice POD della fornitura (identificativo del punto di consegna dell'energia) e la po

I percettori di reddito o pensione di cittadinanza, invece devono indicare anche il numero di protocollo assegnato al Reddito/Pensione di cittadinanza o attestazione utile a documentare la titolarità del richiedente.

Segui la pagina Affari E Finanza
Segui
Segui la pagina Abbassa Bollette
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!