L'economia italiana, a causa della pandemia in atto, si trova in condizioni disastrose. Ed è proprio per questo che il nuovo presidente del consiglio Mario Draghi, nel suo discorso davanti al Senato del 17 febbraio, ha precisato quali saranno gli obiettivi economici del nuovo governo con il fine di risollevare l'Italia.

Le priorità del governo Draghi

Prima di tutto, Draghi ha espresso la necessità di una dura lotta contro la povertà, la quale è aumentata durante il lockdown. Per raggiungere questo obiettivo, il Premier suggerisce di dare uno slancio all'occupazione, concentrandosi soprattutto sulle donne e sui giovani, tentando di eliminare il gap salariale esistente tra uomini e donne.

Fa riferimento in particolare alla situazione del sud: "Aumento dell'occupazione, in primis, femminile, è obiettivo imprescindibile: benessere, autodeterminazione, legalità, sicurezza sono strettamente legati all'aumento dell'occupazione femminile nel Mezzogiorno".

Un altro grande ostacolo che l'Italia deve affrontare, è quello della disuguaglianza sociale, che Draghi vede come una vera urgenza economica. Per affermare ciò, ha fatto riferimento al coefficiente di Gini - un indice numerico utile a misurare la disuguaglianza nella distribuzione del reddito e della ricchezza - il quale è cresciuto esponenzialmente rispetto alle precedenti recessioni economiche, in cui non c'era stato alcun intervento dello Stato.

Al fronte di avere una migliore formazione e, conseguentemente, una diminuzione della disoccupazione, principalmente giovanile, Draghi ha parlato della necessità di fare: "tutto il necessario per promuovere al meglio il capitale umano, la formazione, la scuola, l'università e la cultura. Una domanda alla quale dobbiamo dare risposte concrete e urgenti quando deludiamo i nostri giovani costringendoli ad emigrare da un paese che troppo spesso non sa valutare il merito e non ha ancora realizzato una effettiva parità di genere".

Protezione per tutti i lavoratori

Mario Draghi, nel suo discorso, ha esplicitamente detto: "Il governo dovrà proteggere i lavoratori, tutti i lavoratori, ma sarebbe un errore proteggere indifferentemente tutte le attività economiche". Alcune dovranno essere protette, altre dovranno essere accompagnate durante un radicale cambiamento per permettere la loro sopravvivenza, afferma il Premier.

Il discorso di Draghi si è concentrato anche sulla necessità di proteggere il turismo, il quale rappresentava il 14% delle attività economiche del Paese prima della pandemia da coronavirus, spiegando: "Imprese e lavoratori in quel settore vanno aiutati ad uscire dal disastro creato dalla pandemia".

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!