Un progetto volto ad approfondire le conoscenze sul terzo settore o perfezionare le performance aziendali per essere più competitivi in tale ambito: questo è il fulcro di TerzaVia, un'iniziativa promossa da Inecoop in collaborazione con Progetto Policoro e Università Lumsa, e cofinanziata dal Dipartimento della Gioventù del Servizio Civile Universale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, che opera attivamente in alcuni territori del sud Italia, in particolare in Campania, in Puglia ed in Sicilia.

Il progetto TerzaVia

Il progetto intende identificare i giovani, potenziali fruitori dello stesso, e presentare loro l'ampio panorama di opportunità offerte dall'economia sociale, sia in termini occupazionali che di autodeterminazione ed autoimprenditorialità attraverso la creazione di occasioni di placement chance su tematiche innovative sia verso imprese sociali già consolidate che verso nuove startup sociali.

Tutte le imprese operanti attivamente nel terzo settore interessate a partecipare all'iniziativa, avranno la possibilità di aderirvi a titolo gratuito, potendo anche prendere parte a un ciclo di webinar, eventi e opportunità di vario tipo, gestiti e coordinati dai referenti delle singole regioni.

Ciascun evento sarà pensato e strutturato appositamente per illustrare benefit e strumenti previsti dall'attuale normativa vigente sul lavoro e dal Codice del terzo settore. Ci si potrà, inoltre, avvalere di una squadra composta da giovani universitari che, per loro conto, redigerà e metterà in atto un project work sviluppato su un particolare bisogno, su un’idea specifica o su un’esigenza precisa, individuati dalla stessa impresa committente.

Terza Via, come individuare le opportunità

In quest'ottica, sarà possibile per ogni specifico attore evidenziare tutto il ventaglio di opportunità occupazionali e di tutte quelle figure professionali di cui attualmente il terzo settore necessita, anticipando così i potenziali brand del futuro, attivando di fatto un processo di evoluzione e cambiamento.

TerzaVia prevede, inoltre, la realizzazione di una ricerca, condotta da Isnet sulle imprese sociali già presenti nei territori individuati quali target del progetto, volta a identificare tutti i fabbisogni sia formativi che professionali delle imprese del terzo settore aderenti, attraverso la somministrazione di interviste condotte con questionari semi-strutturati (quantitativi).

Nei mesi successivi a tali step, i referenti regionali effettueranno degli incontri presso alcuni atenei Universitari e Centri di Formazione di Bari, Napoli, Palermo, Roma e Taranto rivolti ai gruppi d'aula e a tutti gli studenti frequentanti i corsi d'istruzione e formazione dedicati al no-profit e ai servizi sociali dell'Università Lumsa, ma anche a tutti gli altri enti che sposeranno le finalità del progetto.

Come aderire a TerzaVia

Al termine di questo articolato programma di incontri, verrà riservato uno spazio agli incontri one to one tra giovani e imprese sociali e/o startup sociali, che poi culmineranno nell'evento principale intitolato “Borsa del Terzo Settore”.

I giovani e le imprese sociali che intendono manifestare il proprio interesse, potranno iscriversi al progetto attraverso il sito ufficiale del progetto, accedendo alla sezione dedicata.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!