Da lunedì 11 maggio è possibile inoltrare le domande Inps per l'assegno di natalità 2015. Hanno diritto al bonus bebè 2015 le famiglie con reddito dichiarato Isee non superiore a 25.000 euro all'anno, per ciascun figlio nato tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017. L'assegno di natalità 2015 viene concesso anche per i figli adottati o in affido preadottivo inseriti nella famiglia nello stesso periodo di tempo.

Le domande per l'assegno di natalità 2015 possono essere presentate da uno dei due genitori. È richiesta la nazionalità italiana, comunitaria o extracomunitaria con lungo permesso di soggiorno. Al momento della domanda il richiedente deve essere residente in Italia e convivente con il figlio per il quale si ha diritto a richiedere il bonus bebè.

Termini per la presentazione delle domande Inps per l'assegno di natalità 2015

Le domande Inps per l'assegno di natalità 2015 vanno presentate esclusivamente on line, collegandosi al sito web dell'ente, entro 90 giorni dalla nascita del figlio o dall'inserimento dell'adottato nel nucleo familiare. Per i nati tra il il 1° gennaio e il 27 aprile 2015, il termine dei 90 giorni comincia a decorrere dal 27 aprile e le domande possono essere inoltrate entro il 27 luglio 2015.
Per le richieste di assegno di natalità pervenute all'Inps oltre il termine dei 90 giorni, il bonus bebè 2015 viene corrisposto a partire dalla data di presentazione della domanda.

Bonus bebè 2015: quanto spetta per ogni figlio?

Come sostegno alle nuove nascite, il bonus bebè 2015 viene corrisposto sottoforma di assegno mensile. Per i nuclei familiari con dichiarazioni Isee inferiori a 25.000 euro all'anno spetta un assegno di natalità per ciascun figlio pari a 960 euro annui erogati con assegni mensili da 80 euro. Per le fasce di reddito più deboli, con dichiarazioni Isee inferiori a 7000 euro all'anno, il bonus bebè 2015 si raddoppia. In questo caso il nucleo familiare riceve un assegno mensile pari a 160 euro per ogni figlio. In entrambi i casi il bonus bebè viene corrisposto fino al compimento del terzo anno di età del bambino.
Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!