Spesso chi si trova a dover assistere un famigliare portatore di invalidità si trova costretto a decidere tra diverse soluzioni, attivando sia risorse all'interno della stessa che al di fuori, investendo anche parte del proprio stipendio per garantire la sicurezza e la salute del proprio caro.

Le persone coinvolte, le stesse abitazioni che fino al giorno prima funzionavano, diventano improvvisamente destrutturate per ospitare la vita e la serenità di chi ci abita.

Troppe volte constatiamo che le stesse strutture pubbliche sono sprovviste di mezzi adeguati che faciitano la vita a quelle persone che per un motivo o per l'altro si trovano a dover fronteggiare quegli ostacoli architettonici e di assistenza in una posizione di svantaggio rispetto alla maggioranza.

Non si contano poi anche gli episodi di chi ancora nel 2016 considera i disabili una categoria a se stante, discriminandoli, senza aver acquisito quella sensibilità di base che si dovrebbe pretendere da chi vive in questo millennio.

Infine, nella società precaria di cui tutti facciamo più o meno parte, spesso e volentieri trovare anche quelle poche migliaia di euro che consentirebbero ai nostri cari una vita migliore diventa difficile da trovare.

Una bella notizia quella che è arrivata da #genova per poter sostenere le persone portatrici di un #handicap da parte di un famigliare retribuito attraverso i fondi messi a disposizione dalla Regione.

Di fatto, da oggi possiamo assumere nel ruolo di assistente un nostro parente stretto attraverso un particolare contratto di collaborazione domestica.

I migliori video del giorno

Attraverso questo particolare finanziamento si apre anche le possibilità di acquistare tecnologie all'avanguardia e di poter effettuare interventi edili in casa al fine di rendere più comoda la vita al proprio caro e di poterlo iscrivere a diverse iniziative culturali ricreative.

L'assessore alla Sanità, Sonia Viale, si ritiene soddisfatta del lavoro svolto e contenta della novità.

Lo stipendio è fissato intorno ai 1200 euro al mese ed è possibile richiedere complessivamente 7500 per i lavori e le iniziative proposte. #Regione Liguria