Il 18 giugno 2014 è stato indetto uno sciopero di tutti i benzinai che incroceranno le braccia dalle ore 19.30 del 17 alle ore 7.00 del 19 giugno 2014. Anche i self service saranno chiusi ma dal 14 al 17 giugno sia di giorno che di notte. Lo sciopero è stato organizzato dalle organizzazioni sindacali di categoria (Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Anisa Confcommercio). La motivazione di questa agitazione è essenzialmente quella dei prezzi alti che vengono messi da una buona parte dei distributori e le discriminazioni commerciali che vanno contro i consumatori.

Pubblicità
Pubblicità

Oltre questo, dalle ore 24.00 del 21 giugno alle ore 24.00 del 28 giugno non saranno accettati dai distributori di benzina alcun pagamento effettuato con bancomat o carta di credito sospendendo, inoltre, tutte le promozioni in atto. La motivazione ufficiale di questo sciopero, emessa dai sindacati, mette in evidenza che 'il mercato della distribuzione dei carburanti continua il suo blocco a causa di mancanza di trasparenza.

Pubblicità

Tutte le compagnie petrolifere impongono ai gestori dei distributori prezzi troppo alti rispetto a quelli praticati da distributori vicini ai supermercati o cosiddetti no logo che hanno la possibilità di applicare prezzi certamente più concorrenziali. Tutto questo porta ad una violazione che danneggia la maggioranza degli italiani prima che le imprese di gestione'.

Quindi, attenzione alle date sopraindicate che vedranno la chiusura degli impianti di distribuzione sia con il servito che con il self service.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto