Il mese di ottobre si è archiviato con numerose proteste sindacali. Gli scioperi di queste ultime settimane hanno interessato il più delle volte il settore dei trasporti pubblici, che hanno paralizzato le città italiane in più di una giornata, ma ci sono state e ci saranno ancora delle agitazioni che riguarderanno il settore della scuola pubblica.

Nei giorni scorsi abbiamo avuto modo di conoscere tutte le proteste già programmate per ottobre e novembre relative al mondo dell'istruzione, che sono state indette contro il nuovo piano di riforma messo a punto da Matteo Renzi e dal ministro Stefania Giannini.

Pubblicità
Pubblicità

Quest'oggi, però, andiamo a scoprire tutti gli scioperi in programma nel mese di novembre, che interesseranno mezzi pubblici, treni ed aerei su tutto il territorio nazionale. In realtà, sarà solfato una la giornata critica, ossia quella di venerdì 14 novembre 2014, quando si fermerà il settore aereo soprattutto.

Sciopero 14 novembre settore aereo

Nella suddetta giornata avremo diverse agitazioni sindacali già programmate, vediamone meglio le modalità e gli orari di svolgimento.

Dalle ore 12 alle ore 16 incrocerà le braccia il personale del Gruppo Alitalia-CAI che fa capo alle organizzazioni UIL Trasporti ed ANPAV; la durata sarà di 4 ore anche per lo sciopero del personale Enav, aderente a CILA-AV, che si svolgerà dalle ore 13 alle ore 17.

Quella di venerdì sarà una giornata difficile anche per coloro che si dovranno mettere in viaggio con EasyJet, dato che gli assistenti di bordo della compagnia aerea britannica sciopereranno per l'intero turno di lavoro; la protesta di AVIA avrà luogo da mezzanotte a mezzanotte, mettendo a rischio i voli low cost del vettore.

Pubblicità

Il sindacato CUB, infine, ha deciso di programmare uno sciopero dei dipendenti di tutti i comparti del settore aereo, con l'agitazione che si terrà per l'intera giornata.

Sciopero 14 novembre settore pubblico e privato

Il calendario degli scioperi previsti per il mese prossimo vedranno la presenza di uno Sciopero Generale che coinvolgerà tutte le categorie pubbliche e private. Lo stop è stato indetto da CUB e COBAS, ed avrà una durata di 24 ore. A rischio saranno i settori aereo, ferroviario e marittimo, oltre al Tpl a livello locale, ma in questo caso le modalità saranno scelte territorialmente. Inoltre, si fermeranno anche i lavoratori di Anas per l'intera giornata. Insomma, quello del 14 novembre 2014 sarà un giorno decisamente nero per quanto riguarda il fronte dei trasporti. Voi continuate a seguirci perché vi terremo aggiornati sulla situazione e non appena avremo maggiori informazioni su ogni singola agitazione ve le riporteremo.
Leggi tutto